LaPresse/ Spada

Nairo Quintana ha provato ad emulare Marco Pantani in questo Giro d’Italia. Il Pirata è stato l’ultimo ciclista a vincere Giro e Tour de France

Nairo Quintana per 2 volte è stato beffato dalla cronometro. Prima a Foligno e oggi a Milano il colombiano ha perso la maglia rosa a causa delle performance splendide di Tom Dumoulin. Il ciclista della Movistar scende in seconda posizione resistendo all’attacco di Vincenzo Nibali (tra i due corridori una distanza minima di 9 secondi). Però per Quintana un grande Giro d’Italia e soprattutto una grande prestazione in montagna. La sfida a Froome per il Tour de France è aperta.

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Ai microfoni di Rai2, il Condor ha dichiarato: “usciamo crescendo da questo Giro d’Italia. Abbiamo fatto esperienza, lavorato tanto anche se non abbiamo raccolto quello che speravamo. Tom Dumoulin è stato forte nei 70 chilometri complessivi della cronometro. Ho provato ad attaccare in montagna ma le forze erano queste e non ho potuto fare di più. In alcuni giorni di montagna ho avuto la febbre e non sono stato molto bene e quelli erano giorni giusti per attaccare. Quando non stai al 100% però è così. Sono contento di esser salito sul podio. Il Giro d’Italia per me è la più bella corsa che io abbia mai fatto. La adoro. Abbiamo dimostrato che si può fare tutto in Italia con l’ispirazione di emulare Marco Pantani, ma non ci sono riuscito. Abbiamo una grande squadra e adesso andiamo a fare il Tour de France per vincerlo e darò il 100%”. 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE