LaPresse/Photo4

Le qualifiche del Gp di Monaco si chiudono con sorprese e delusioni, è festa Ferrari mentre Hamilton parte arretrato: anche Daniel Ricciardo però ha commentato la sua prestazione di oggi così

Le qualifiche del sesto appuntamento di Formula Uno si sono concluse con risultati davvero inaspettati. La prima fila del Gp di Monaco si tinge di rosso, con un sorprendente Kimi Raikkonen che 12 anni dopo la sua pole nel principato si riafferma primo tempo delle qualifiche. Lo segue il compagno di squadra Sebastian Vettel. Il terzo posto nella griglia di partenza è invece occupato da Valtteri Bottas della Mercedes che al contrario vede il suo collega di scuderia indietro. Lewis Hamilton infatti non si è qualificato per il Q3 e domani sarà costretto a partire dalla 14ª posizione (anche se la penalizzazione di Button gli consentirà di scattare dal 13° posto).

Il pilota della Red Bull Daniel Ricciardo, che domani partirà quinto in griglia del Gp di Monaco, sulle sue qualifiche ammette: “in qualifica ero meglio nelle Q1 e nelle Q2. Con la macchina c’erano anche un po’ di cose da sistemare ,ma su questo circuito è difficile anche se bello. Abbiamo pensato di fare solo un giro e non un altro per riscaldare le gomme, ma ho preso traffico e non sono riuscito a fare di più. C’era tanto spazio dietro all’uscita dai box ma non so perchè mi sono ritrovato nel traffico. Se fai zero stop – scherza il pilota – è possibile non fare errori, oggi però abbiamo perso una grande opportunità”.