“6 buoni motivi per scegliere una donna dell’est”: la raccapricciante lista di Paola Perego che fa incazzare le italiane

Paola Perego nel programma di Rai Uno spiega come sia logico scegliere una donna dell’Est a vantaggio di un’altra qualsiasi donna, le motivazioni apportato gettano nell’immondizia anni di lotta ed emancipazione femminile

“6 buoni motivi per scegliere una donna dell’est”: la raccapricciante lista di Paola Perego che fa incazzare le italiane – Quando ci si chiede perchè un uomo ed una donna si siano scelti a vicenda è difficile spiegarne le dinamiche emotive che coinvolgono i due innamorati. E’ davvero ardua capire perchè un uomo X si sia perdutamente innamorato di una donna Y, eppure ieri su Rai Uno hanno tentato di spiegare tali meccanismi analizzando una dubbia costante e dandone per giunta una lista inappropriata di “buone ragioni per…” amare un tipo donna e non un altro tipo.

LaPresse/Stefano Colarieti
LaPresse/Stefano Colarieti

“6 buoni motivi per scegliere una donna dell’est”: la raccapricciante lista di Paola Perego che fa incazzare le italiane –“Parliamone Sabato”, il programma della Rai presentato da Paola Perego, ha messo sotto la lente d’ingrandimento la questione sul quale molti s’interrogano: “come mai si preferiscono le donne dell’est?“. A tale interrogativo si è cercato di dare delle spiegazioni diverse stilando una classifica dei buoni motivi per cui sarebbe saggio scegliere una donna russa o ucraina (ad esempio) piuttosto che un’italiana. Le motivazioni date a favore di questo tipo di donne sono raccapriccianti e mettono in mostra come ad una realtà in cui si ostenta (solo a parole dunque) una parità dei sessi ottenuta dal genere femminile ciò non corrisponda ad una consapevolezza sociale e umana.

“6 buoni motivi per scegliere una donna dell’est”: la raccapricciante lista di Paola Perego che fa incazzare le italiane – Il programma di Rai Uno spiega che le donne dell’est, con una generalizzazione che annulla qualsiasi diversità tra donna e donna, andrebbero preferite per 6 semplici motivi al quanto “eloquenti” per gli autori del programma:

  1. Sono mamme ma restano marmoree dopo la gravidanza;
  2.  Sono sexy e non indossano pigiamoni e tute;
  3.  Perdonano il tradimento del maschio;
  4. Fanno comandare l’uomo;
  5. Sono casalinghe perfette e fin da piccole imparano i lavori di casa;
  6. Non frignano, non appiccicano e non mettono il broncio.
LaPresse/Stefano Colarieti
LaPresse/Stefano Colarieti

“6 buoni motivi per scegliere una donna dell’est”: la raccapricciante lista di Paola Perego che fa incazzare le italiane – Avete avuto brividi lungo la schiena? Ma stiamo scherzando? Le motivazioni date farebbero accapponare la pelle a qualsiasi uomo con un livello culturale minimo e con un 1% di sensibilità. Non bisogna essere dei geni per capire che le motivazioni portate a favore delle donne dell’est buttano nel cesso anni di emancipazione femminile e di strenue lotte di sesso. Che mettono in discussione la parità dei sessi e la disputa sulle quote rosa, sullo stalking e sulla violenza sulle donne. Perchè se scegliessimo una donna solo perchè non indossa pigiamoni o perchè è più brava a fare la schiava nelle faccende domestiche allora proprio come nel Medioevo era possibile si potrebbe anche scegliere di picchiarla questa donna e magari anche di darsi alla poligamia. Per gli uomini che credono che il fascino della donna dell’est sia maggiore di quello dell’italiana per questi motivi, cari uomini non vi resta che sceglierle e sposarle queste donne. A patto che loro ci stiano con dei trogloditi come voi. Perchè noi donne emancipate (dell’est e non dell’est) di certo preferiamo stare single tutta la vita che con uomini che ci scelgono in base al modo in cui scopiamo, e non stiamo parlando di prestazioni sessuali!