Animali invadono il circuito di Phillip Island: la seconda sospensione dei test australiani è davvero insolita

Finalmente la seconda sessione di test invernali è iniziata! I piloti della MotoGp sono tornati in sella alle loro moto dopo i test di Sepang per raccogliere nuovi dati fondamentali per arrivare in perfette condizioni all’esordio stagionale previsto per il 26 marzo in Qatar.

Nella prima giornata di test a Phillip Island è stato Marc Marquez il più veloce, seguito da Valentino Rossi e Andrea Iannone, quarto posto invece per Maverick Vinales, più lontane infine le Ducati con Dovizioso e Lorenzo rispettivamente ottavo e undicesimo.

In pista oggi tante cadute: Lowes, Barbera e Bautista sono infatti scivolati a terra senza particolari conseguenze fisiche, ma con qualche evidente ammaccatura sulle moto. Dopo la caduta di Sam Lowes i test sono stati interrotti per permettere agli addetti di sistemare il muro di gomme, ma c’è stato anche un altro curioso avvenimento che ha costretto a fermare tutto a Phillip Island: c’è stata infatti una seconda sospensione dovuta all’ingresso sul tracciato australiano di alcuni animali.