I commenti degli azzurri del Biathlon dopo la sprint maschile ai Mondiali di Hochfilzen

E’ il tedesco Benedikt Doll a indossare la medaglia d’oro nella sprint maschile ai Mondiali di Hochfilzen. Senza errori e con un grande finale, Doll batte per soli 7 decimi Johannes Boe, in argento. Bronzo per l’eterno Martin Fourcade che, nonostante i due errori, è stato velocissimo sugli sci superando l’americano Bailey e il ceco Moravec per salire sull’ultimo rgadino del podio.
Dominik Windisch è il migliore degli azzurri con il 18/o posto finale a 1’12″4 dal vincitore e due errori al tiro. Windisch ha pagato in particolare il tiro a terra, che lo ha tolto dalle scie dei migliori. 44/o Giuseppe Montello, anch’egli con due errori, 46/o Thomas Bormolini e 56/o Lukas Hofer, incappato in una giornata storta.
Si presenta comunque una pursuit interessante, con molti atleti che prenderanno il via con distacchi molto ridotti e tutto potrà succedere. Tutti qualificati i quattro azzurri. Il via della gara maschile alle 14.45, mentre le donne gareggeranno a partire dalle 10.30.

Le parole degli azzurri dopo la sprint dei Mondiali:

Dominik Windisch: “Sarebbe bastato un errore in meno per fare molto bene, visto che hanno sbagliato in tanti. L’errore a terra non ci sarebbe dovuto essere. Comunque sono abbastanza soddisfatto della mia prestazione sugli sci. Ho dato tutto, dall’inizio alla fine. Per l’inseguimento è tutto aperto, questo è il biathlon. Starò concentrato sulla mia prestazione“.

Lukas Hofer: “Oggi è stata una giornata no, ho avuto un vuoto di energie, non riuscivo ad agganciarmi a nessun treno. Probabilmente ho pagato un po’ il periodo di malattia. Capita nel momento sbagliato, però ora cercherò di rimediare“.

Giuseppe Montello: “Sono abbastanza contento, mi spiace per l’errore a terra, causato forse da un po’ di fretta. Devo ringraziare i tencici dei materiali perché avevo davvero buoni sci. Ho avuto un po’ di crampi nell’ultimo giro, ma sono abbastanza contento della prestazione in generale“.

Thomas Bormolini: “La qualificazione è raggiunta e questo è importante. Sono andato abbastanza bene al tiro, mentre ho patito un po’ l’ultimo giro sugli sci. Nella pursuit ci sono quattro serie e si può far bene“.