LaPresse/Photo4

In vista della nuova stagione di Formula 1, Daniel Ricciardo si mostra convinto che il titolo continueranno a giocarselo Mercedes e Red Bull

Il terzo posto adesso non gli basta più, in vista del 2017 Daniel Ricciardo vuole alzare l’asticella. Le novità regolamentari previste per la prossima stagione potrebbero sparigliare le carte in tavola, permettendo alla Red Bull di raggiungere la Mercedes e metterle i bastoni tra le ruote nella lotta al Mondiale.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

“Penso che ci saranno dei cambiamenti – le parole di Ricciardo riportate da Formulapassionper capire come si altererà l’ordine gerarchico dovremo aspettare e vedere. Credo ancora  che Mercedes e Red Bull rimarranno al vertice, spero in ordine inverso rispetto allo scorso anno“. Il 27 febbraio sarà il momento di scendere in pista per la prima sessione di test pre-stagionali, Ricciardo non si nasconde: “ci sono cosi pochi giorni di test a disposizione, stare in pista è importante per la macchina, per lo sviluppo, ma è importante anche per noi ?sicamente. Il mio precampionato è stato il migliore che abbia mai avuto in termini di preparazione ?sica, ma non ho ancora guidato una macchina da corsa. Sono in forma e allenato, ma il primo giorno al volante lascerà lo stesso dei dolori, perché il corpo subirà sollecitazioni diverse, cose che non vive da molto tempo tempo“.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Sul primo Gp di Melbourne, peraltro la sua gara di casa, Ricciardo non si sbilancia: “non dico ‘A Melbourne voglio essere sul podio’, mi basta assicurarmi di essere pronto per ogni gara. L’ho detto per diversi anni, l’unica cosa che voglio fare, se si tratta di un obiettivo, è di non prendere mai il volo di ritorno pensando che avrei potuto fare diversamente. Voglio lasciare tutto sulla pista”.