F1, la Ferrari sferra un altro colpo alla Mercedes: che mazzata per… Lewis Hamilton

Dopo il divieto della sospensione idraulica, la Ferrari ha chiesto e ottenuto dalla FIA anche quello relativo alla partenza pre-caricata, spesso usata da Hamilton

In attesa di confrontarsi in pista, la Ferrari sta facendo incetta di vittorie sulla scrivania della FIA. Dopo aver chiesto e ottenuto il divieto riguardante l’utilizzo della sospensione anteriore a controllo idraulico, il team di Maranello si è mosso questa volta per far chiarezza sulla ‘partenza pre-caricata‘.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Il capo progettista del team in rosso ha infatti scritto a Charlie Whiting per chiedere spiegazioni riguardo la liceità di questo tipo di partenza, messo in atto tenendo l’acceleratore sul numero di giri ideale e schiacciando al contempo, con il piede sinistro, il freno a fondo, rilasciandolo allo spegnimento dei semafori. Un espediente, quello appena descritto, spesso utilizzato da Lewis Hamilton, non proprio un maestro delle partenze come visto nel corso dell’ultima stagione. Come rivelato da Autosport, la Ferrari ha fatto leva su un preciso articolo del regolamento FIA, il quale sottolinea come “qualsiasi dispositivo o sistema che avvisi il pilota sullo slittamento della frizione non è consentito”. Sulla base di ciò, Whiting ha vietato la partenza pre-caricata, svelando come in caso di errore questa potrebbe portare allo spegnimento del motore in griglia e quindi generare un pericolo per i piloti.