LaPresse/Photo4

Durante un incontro con i fans organizzato dallo sponsor Ubs e diffuso via Periscope, Hamilton ha parlato di vari temi tra cui la nuova Mercedes e Bottas

Sarà l’uomo da battere, il pilota da tenere d’occhio nella corsa al titolo mondiale. Parliamo di Lewis Hamilton che, dopo aver subito la cocente delusione dello scorso anno, si prepara al nuovo con l’obiettivo di riprendersi tutto ciò che Rosberg gli ha tolto.

Bratic,Hasan
Bratic,Hasan

La prossima sarà l’undicesima stagione nel circus per il driver della Mercedes che dovrà vedersela con le nuove monoposto riviste dopo il cambio di regolamento: “io mi sento in forma, mi sono dovuto adattare a un regime di allenamento più intenso, con nuovi esercizi” commenta Hamilton durante un incontro con i fan diffuso tramite il social media Periscope. Non e più solo questione di corsa e ginnastica. Scoprirò una volta salito in macchina se mi sentirò a mio agio o se dovrò fare di più a livello ?sico. Ma comunque ci sarà tempo sino alla prima gara. Gli allenamenti per il collo sono stati davvero duri. Ho visto solo alcune parti della nuova macchina, in fabbrica si sta lavorando al massimo. Penso sarà pronta in un paio di giorni“.

Ph. profilo Facebook Mercedes
Ph. profilo Facebook Mercedes

Su Bottas, poi, Hamilton sottolinea: “sinceramente non ci penso molto alla rivalità interna con Valtteri. Io voglio sempre battere il mio compagno di squadra, indipendentemente da chi sia e da dove provenga. Io so da dove vengo e so che voglio vincere. Il mio obiettivo rimane esattamente lo stesso. Certo, uno spera sempre che il proprio compagno di squadra sia una persona positiva per il team. La squadra è composta da centinaia di persone, non solo da me o lui. Devi bilanciare il tuo desiderio di vincere con le necessità del team, e generalmente le due cose coincidono. Valtteri è, come tutti i ?nlandesi. una persona amabile, calma e rilassata. Solitamente nel team c’è molta positività quando c’è un ?nlandese“.

LaPresse/REUTERS
LaPresse/REUTERS

Nella prossima stagione Hamilton taglierà il traguardo dei 200 Gran Premi in carriera a Spa, in quell’occasione potrebbe già insidiare il record di pole di Schumacher, distante sette lunghezze: “wow, è pazzesco. Ricordo ancora quando ero a casa e accendevo la TV per vedere i gran premi a Stevenage. Shoey? Non berrò mai dalla scarpa di Daniel Ricciardo, è decisamente disgustoso. Non lo farò mai, in nessuna circostanza. Zero chance. Futuro? Non intendo restare in questo mondo, quando smetterò farò altro. Le corse non sono tutto, ci sono anche altre cose grandiose da poter fare. Ho gareggiato per 23 anni sino ad oggi. Mi vedrete fare altro, nel bene o nel male