LaPresse/Daniele Badolato

L’allenatore della Juventus Allegri torna a parlare dello sfogo di Doha e rincara la dose: “a tratti la squadra è stata poco seria”

LaPresse/Valerio Andreani
LaPresse/Valerio Andreani

Juventus, parla Allegri – La delusione per la sconfitta in Supercoppa italiana è completamente lasciata alle spalle in casa Juve, così come lo sfogo di fine partita di Massimiliano Allegri che, ripreso a Doha da un tifoso, fece il giro del mondo. “E’ stato uno sfogo normale – ha spiegato lo stesso allenatore bianconero in conferenza stampa al Training Center di Vinovo -. Non c’entra niente con il mio futuro. E’ semplicemente stato uno sfogo dell’allenatore che tiene in modo particolare al lavoro e poi, dopo aver elogiato un milione di volte i ragazzi, consentitemi in una partita del genere dove ci può stare di perdere, di arrabbiarmi una volta. Dal 35° al 120° la squadra e’ stata un po’ meno seria e questo non va bene. Per il futuro, sto bene alla Juventus, sono contento di stare qui e spero di rimanerci il più a lungo possibile”.

LaPresse/Daniele Badolato
LaPresse/Daniele Badolato

Juventus, parla Allegri – Toltosi in prima persona dal mercato, Allegri ha dato una risposta anche al suo mentore Galeone che in un’intervista aveva parlato di ciclo concluso alla Juve e di un futuro in Inghilterra per il suo allievo. “Con Galeone ci siamo sentiti per gli auguri di Natale, ma il mio ciclo alla Juventus non è ancora finito. Ripeto, spero di restare alla Juve il più a lungo possibile, poi farò valutazioni diverse”.

LaPresse/Marco Alpozzi
LaPresse/Marco Alpozzi

Juventus, parla Allegri – Dalla Spagna, intanto ,rilanciano di un Dybala sempre più vicino al Real Madrid: “Paulo è un giocatore della Juventus, queste voci non mi danno fastidio. E’ un giocatore che nei secondi sei mesi sarà importante come lo sarà Pjaca. Per domani non ho ancora scelto la coppia di attaccanti. Sicuramente gioca Dybala”. Detto di Pjaca, il croato attende il suo momento dopo l’infortunio: “Sta meglio, ètra i convocati. Mercoledi’, inoltre, abbiamo la partita con l’Atalanta e tra domani e mercoledì avrà spazio per giocare”.