UAE Abu Dhabi è il nuovo nome della Lampre, salvata dai fondi di Matar Suhail Al Yabhouni Al Dhaheri, presidente della Kopaonic 

LaPresse/Fabio Ferrari
LaPresse/Fabio Ferrari

La Lampre Merida non sarà cinese. Il gruppo sportivo gestito da Saronni è stato salvato dagli Emirati Arabi Uniti. Grazie al paese asiatico la Lampre si chiamerà UAE Abu Dhabi e sarà regolarmente iscritta al WorldTour. I criteri per l’assegnazione del “pass” (etici, finanziari, sportivi e amministrativi) sono stati garantiti e quindi l’iscrizione è stata effettuata. Un grande sollievo per la squadra che potrà organizzare sin da subito la stagione 2017 e garantire spettacolo in strada. Grandi aspettative per i ciclisti Diego Ulissi, Rui Costa e per i giovani Ganna e Consonni.

LaPresse/ Fabio
LaPresse/ Fabio

Dietro a questa operazione c’è il presidente della Kopaonic Matar Suhail Al Yabhouni Al Dhaheri, che sarà anche il capo della squadra ciclistica: “annunciamo con entusiasmo la registrazione del team UAE Abu Dhabi, prima squadra ciclistica World Tour del Paese. Questa compagine rappresenta una pietra miliare del percorso di Abu Dhabi verso il ruolo di fulcro dello sport di livello mondiale e continuerà a galvanizzare, elevare e promuovere il ciclismo negli UAE. Siamo orgogliosi di iniziare un rapporto a lungo termine con una delle squadre con la più lunga tradizione e di maggior successo”, ha dichiarato Matar Suhail Al Yabhouni Al Dhaheri come riportato da spaziociclismo. 

Intanto ieri, sull’account Twitter della Colnago, è stata presentata la bicicletta della UAE Abu Dhabi e Marcato, Mori e Petilli sempre su Twitter hanno postato una foto dove si stanno allenando nelle dune asiatiche per preparare al meglio la stagione.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE