Koenigsegg: presentata al Salone Internazionale di Ginevra la supercar Jesko [GALLERY]

/

Koenigsegg, presenta a Ginevra la Jesko l’esagerata supercar da oltre 1600 cavalli

Quest’anno l’azienda svedese Koenigsegg è arrivata al Salone di Ginevra con un asso nella manica, la nuova Koenigsegg Jesko, che subentrerà alla Agera RS. Il modello, che prende il nome di Jesko von Koenigsegg, padre del fondatore del marchio.
La Jesko utilizza lo stesso 5.0 litri V8 biturbo  montato sulla Agera RS, ma completamente aggiornato nella meccanica e nell’elettronica per sviluppare una potenza massima di 1.298 cv a benzina convenzionale e fino a 1.623 CV con biocarburante E85 e una coppia erogata di 1.500 Nm a 5.100 giri.
il vecchio motore V8 è stato aggiornato con un nuovo sistema di aspirazione, pistoni e bielle di nuova concezione realizzati in alluminio aeronautico ricavato dal pieno, turbocompressori più generosi e sistema di iniezione ottimizzato per migliorare il processo di combustione. Come la Koenigsegg Regera, gode di supporti motori attivi.
Il sistema di iniezione d’aria nei due turbo, sviluppato dalla stessa azienda svedese, è composto da un piccolo compressore e un serbatoio d’aria in fibra di carbonio che sopprime il turbo-lag, Fondamentalmente, consente di iniettare aria a 20 bar di pressione nel sistema di sovralimentazione per ruotare in anticipo i turbo e offrire una risposta immediata.
Un’altro brevetto di Koenigsegg è la trasmissione LST , multiembrague e nove rapporti, più leggera di una “comune” doppia frizione.
Il telaio è un monoscocca in fibra di carbonio, come il precedente ma è stato migliorato, infatti è 4 centimetri più lungo e 2,2 centimetri più alto, consentendo un ottimizzazione della distribuzione dei carichi ed una maggiore abitabilità ma con lo stesso livello di rigidità torsionale. Per migliorare sensibilmente l’agilità, utilizza anche un asse posteriore direzionale, in grado di ruotare le ruote di fino a 3 gradi in entrambe le direzioni.
Le sospensioni, a loro volta, sono “allungate” a doppio triangolo stile F1,  con ammortizzatori Öhlins. Come optional ci sono cerchi in fibra di carbonio da 20 pollici davanti e 21 pollici dietro.
Da notare anche il peso dell’auto che è di 1.420 chilogrammi a vuoto.

 

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery