Giro d’Italia – Carapaz commosso dopo la vittoria, la dedica ai genitori ed il grande sogno raggiunto: “ecco cosa ho provato quando ho alzato il trofeo”

Marco Alpozzi/LaPresse

Richard Carapaz commosso per la vittoria della 102ª edizione del Giro d’Italia: le parole dell’ecuadoriano della Movistar dopo la cronometro di Verona

Richard Carapaz è il primo ecuadoriano a trionfare al Giro d’Italia: il ciclista della Movistar ha approfittato degli screzi tra Roglic e Nibali, che sicuramente lo avevano sottovalutato, per aggiudicarsi la 102ª edizione della Corsa Rosa.

Marco Alpozzi/LaPresse

Carapaz nella cronometro di oggi non ha permesso ai suoi rivali di togliergli di dosso la maglia rosa, grazie al vantaggio accumulato nel corso della gara e, dunque, all’Arena di Verona ha potuto festeggiare per la sua fantastica vittoria:  “è una sensazione unica, ancora non ci credo. E’ un sogno, ma anche la ricompensa a tutti i sacrifici ai quali mi sono dovuto sottoporre. Ancora non me ne rendo conto. Devo questo momento ai miei genitori, non sapevo che sarebbero venuti per festeggiarmi: la famiglia è la mia ragione di vita“, ha affermato commosso ai microfoni Rai.

Marco Alpozzi/LaPresse

Ora credo che tutto sia possibile perchè questi sono sogni che nessuno osa neanche immaginare. Cosa ho provato quando ho alzato il trofeo? In quel momento è passata tutta la mia vita, tutto il mio impegno“, ha aggiunto Carapaz.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Rita Caridi (33464 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015
Contact: Website


FotoGallery