Giro d’Italia 2020, la Grande Partenza fissata in Ungheria: tornano la Sicilia e le grandi montagne

Foto Lounge Design

Prima tappa da Budapest e altre due sul territorio magiaro, poi si torna in Sicilia: sarà la 14ª Grande Partenza dall’estero per la Corsa Rosa

L’Ungheria ospiterà la Grande Partenza del Giro d’Italia 2020. L’annuncio è stato ufficializzato a metà aprile a Budapest, presso l’Istituto Italiano di Cultura, alla presenza del Commissario Governativo per l’Ungheria Attiva, Máriusz Révész; del Vice Sindaco di Budapest, Alexandra Szalay-Bobrovniczky; del Ministro dello Sport, Tünde Szabó; del sottosegretario alla Comunicazione e all’Immagine Internazionale dell’Ungheria, Tamás Menczer; dell’Amministratore Delegato di RCS, Sport Paolo Bellino e del Direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni.

Fabio Ferrari/LaPresse

La partenza sarà data dalla Capitale, Budapest, e sarà il preludio per altre due tappe che si svilupperanno sul territorio ungherese. Altri dettagli sono stati resi noti nella giornata di oggi, nella quale è stato rivelato come la Corsa Rosa tornerà a passare per la Sicilia. Qui si svolgeranno tre tappe, che coinvolgeranno Noto o Siracusa, toccando le terre del commissario Montalbano. Nel percorso siciliano dovrebbe esserci anche una tappa già proposta al Giro di Sicilia di quest’anno, fra Capo d’Orlando (Messina) e Palermo, ma senza l’arrivo nel capoluogo. Non mancherà il solito arrivo sull’Etna, divenuto irrinunciabile, non solo dal punto di vista paesaggistico. Tra le tappe della prossima edizione dovrebbe tornare il Gavia, tagliato quest’anno per la troppa neve caduta in concomitanza con il passaggio dei corridori. Potrebbe esserci anche lo Zoncolan, il ‘kaiser’ della Carnia, una delle salite più dure del mondo, un vero stadio naturale del ciclismo. Un inedito invece sarà la partenza di una tappa da una base militare, per l’esattezza da Rivolto, sede del II Stormo dell’aeronautica militare. Un’edizione, quella numero 103 del Giro d’Italia, che si preannuncia ricca di fascino e storia: torna la Sicilia e le grandi montagne, con l’arrivo che dovrebbe essere fissato nuovamente a Milano. Non ci resta che attendere la presentazione ufficiale del percorso, sarà un evento da non perdere.

Foto Lounge Design

Giro d’Italia, le 13 precedenti partenze dall’estero:

  • 1965    San Marino (REPUBBLICA DI  SAN MARINO)
  • 1966    Montecarlo (PRINCIPATO DI MONACO)
  • 1973    Verviers (BELGIO)
  • 1974    Città del Vaticano
  • 1996    Atene (GRECIA)
  • 1998    Nizza (FRANCIA)
  • 2002    Groningen (OLANDA)
  • 2006    Seraing (BELGIO)
  • 2010    Amsterdam (OLANDA)
  • 2012    Herning (DANIMARCA)
  • 2014    Belfast (IRLANDA DEL NORD)
  • 2016    Apeldoorn (OLANDA)
  • 2018    Gerusalemme (ISRAELE)

Valuta questo articolo

5.0/5 da 2 voti.
Please wait...
About Ernesto Branca (27275 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery