Mertens come Maradona, il Napoli ‘blinda’ il secondo posto: il Frosinone ormai è (quasi) spacciato

Alfredo Falcone - LaPresse

Gli uomini di Ancelotti sbancano lo Stirpe con un gol per tempo, blindando il secondo posto a quattro giornate dalla fine. Niente da fare per il Frosinone, con un piede e mezzo in B

Il Napoli blinda il secondo posto, il Frosinone si avvina inesorabilmente alla Serie B. Sono questi i due verdetti del lunch match della 34ª giornata di Serie A, gli azzurri non lasciano scampo agli uomini di Baroni, colpiti con un gol per tempo e affondati inesorabilmente nonostante la grinta e la determinazione messe in campo da Trotta e compagni.

Alfredo Falcone – LaPresse

Troppo superiore il Napoli, gioco fluido e identità ben consolidata, caratteristiche utili per prendersi i tre punti senza faticare più di tanto. Mertens apre i giochi nel primo tempo, la punizione del talento belga gli permette di eguagliare nientemeno che Maradona nella classifica dei marcatori azzurri in Serie A, salendo a quota 81 come il Pibe de Oro. Una cifra pazzesca per il classe ’87, che adesso punta a salire ancora di più nella graduatoria all-time. Ad inizio secondo tempo ci pensa poi Younes a chiudere i giochi, sciogliendo le ultime speranze di un Frosinone ormai quasi spacciato. In caso di vittoria di Genoa e Udinese la retrocessione sarebbe infatti aritmetica, un duro colpo da incassare soprattutto dopo le ultime prestazioni. Il Napoli invece vola a più otto sull’Inter, un vantaggio che a quattro giornate dalla conclusione appare ormai quasi incolmabile per i nerazzurri, impegnati più sulle formazioni alle proprie spalle che sulla rimonta sugli uomini di Ancelotti. Ennesimo secondo posto dunque per il club di De Laurentiis, a cui manca ancora un pizzico di personalità in più per poter dare l’assalto a quello scudetto che manca ormai da tanti (troppi) anni.

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Ernesto Branca (28079 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.
Contact: Website


FotoGallery