Olympiacos-Milan, tutta l’onestà di Gattuso: “incazzato nero, ma è giusto che andiamo a casa”

Gattuso - Spada/LaPresse

Olympiacos-Milan, Gattuso si è definito incazzato nero per quanto visto oggi dalla sua squadra: niente scuse ‘arbitrali’

Olympiacos-Milan, una gara che farà discutere. I rossoneri sono fuori dall’Europa League a causa di un rigore inesistente assegnato ai greci per atterramento di Torosidis. Gennaro Gattuso però, non ha voluto piangersi addosso ed una volta presentatosi ai microfoni di Skysport, ha parlato di tutte le colpe dei suoi ragazzi: “Niente palloni toccati, niente trombette. Abbiamo deluso milioni di tifosi del Milan e non dobbiamo dimenticarlo. Possiamo parlarne e discutere per ore, ma quando crei 8 palle gol in uno stadio così e poi commetti ingenuità del genere, penso che sia giusto che si vada fuori. Sicuramente l’arbitro ci ha penalizzati, ma guardiamo a casa nostra: da parte mia e dei giocatori dobbiamo usare molto di più la testa“.

Spada/LaPresse

Gattuso ha poi proseguito parlando della mancanza di grinta dei suoi: “Subiamo con qualsiasi squadra dal punto di vista fisico, ma siamo andati un sacco di volte dentro la loro area come il burro. Siamo più forti di loro, ma poi in area entravamo senza il veleno giusto. Penso a Calhanoglu e Castillejo, ma a tutti in generale. Abbiamo regalato la partita senza alcuna scusante, ci dobbiamo mettere la faccia e prendere la nostra responsabilità. Sono state commesse delle ingenuità, abbiamo regalato la partita agli avversari ed è un nostro errore mentale e di esperienza“. Infine la chiosa:  “Sono incazzato nero: potevamo essere più forti degli episodi e passare il turno. Se poi inizi ad avere paura allora è giusto che andiamo a casa“.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery