F1 – Test Abu Dhabi, Kubica parla da veterano: “so cosa aspettarmi e come comportarmi su questa monoposto”

robert kubica photo4/Lapresse

Robert Kubica commenta la sua seconda giornata di test da pilota ufficiale della Williams, il polacco soddisfatto di quanto ottenuto ad Abu Dhabi

Oggi ci siamo concentrati sulla conoscenza delle gomme 2019 girando in configurazione gara. Sono state prove interessanti, ma anche più difficili rispetto a ieri. Nella prima giornata abbiamo avuto buoni riscontri, vedremo poi cosa emergerà dall’analisi dei dati ricavati oggi”. Questa è la prima impressione di Robert Kubica dopo la seconda giornata di test ad Abu Dhabi in cui ha ottenuto l’undicesimo tempo.

Kubica

photo4/Lapresse

Il polacco in veste di pilota ufficiale della Williams ha ancora dichiarato a Motorsport: “l’obiettivo è estrarre il massimo dagli pneumatici che useremo nel prossimo Mondiale. È difficile avere le idee chiare in questo momento, bisogna considerare che nel 2019 ci sarà una nuova aerodinamica, una novità che rende difficile fare dei confronti con la vettura attuale. Abbiamo comunque verificato che sono un po’ cambiate le distanze tra le varie specifiche di mescola. In alcuni casi il feeling è stato subito migliore, in altri dovremo adattare la nuova monoposto alle nuove gomme. In generale ci sono delle mescole che si sono avvicinate, ed altre che si sono un po’ allontanate”.

Ora so che il prossimo anno guiderò per la squadra, mentre nel 2107 non conoscevo ancora il mio futuro. – ha riferito Kubica – Da parte mia ho più esperienza con questa generazione di monoposto, so cosa aspettarmi e come comportarmi. Queste gomme sono invece nuove per tutti, quindi partiamo da zero e ci aspetta un grande lavoro. Tornando al test, abbiamo completato il programma senza inconvenienti, e questo è indubbiamente un fattore positivo. Dobbiamo concentrarci sulle le cause delle principali difficoltà che abbiamo accusato quest’anno. Non credo che possa dare un grande contributo in inverno, ma quando inizieremo il lavoro in pista avremo un quadro chiaro su cosa è possibile migliorare”.

kubica

Photo4/LaPresse

Sul compagno di squadra, George Russell, il pilota poi chiosa: “nessuno ha dubbi sulle sue capacità, e sono convinto che avremo un buon anno davanti a noi in cui poter aiutarci a vicenda. Se saremo in grado di aiutarci l’un l’altro aiuteremo molto la squadra a crescere”. Nel corso di questa stagione ho avuto delle possibilità per essere in pista, ma sempre con intervalli di mesi, solo a Silverstone ho potuto guidare due giorni di fila. – ha concluso KubicaQueste prove sono state molto utili, ora penseremo alla macchina nuova che spero che si confermerà un bel passo avanti rispetto a quella attuale”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery