Addio Marotta-Juventus, Lippi convinto: “certe decisioni prese per vincere la Champions League”

LaPresse/Xinhua

L’ex ct campione del mondo ha commentato l’addio di Marotta alla Juventus, esprimendo il proprio punto di vista sulla vicenda

L’addio di Marotta alla Juve? Non sta a noi giudicare, dobbiamo solo prendere atto. Nessuno di noi sa i motivi per cui prendono certe decisioni, ma di certo della Juve non si può dire che non abbia la capacità di programmare“. Lo dice Marcello Lippi soffermandosi, ai microfoni di Radio Anch’io Lo Sport su Radio 1, sulla notizia dell’addio di Beppe Marotta al club bianconero.

Marotta

LaPresse/Alfredo Falcone

Le grandi società e i grandi gruppi prendono sempre queste decisioni nei momenti di splendore, non di difficoltà. Andrea Agnelli forse si sarà ricordato di quello che ha fatto il padre, quando nel 1994/95 cambiò tutto prendendo il sottoscritto e aprendo un ciclo importante e vincente dopo dieci anni che non vinceva lo scudetto. Forse si sarà ricordato di quello che ha fatto suo padre e lo vorrà fare anche lui“, aggiunge l’ex tecnico bianconero, sottolineando che “non c’è dubbio che nella mente della Juve c’è la Champions e può darsi che sia per questo che sono state prese certe decisioni. La cosa bella di queste società – evidenzia Lippi – è che nel momento in cui ci sei e vinci tutto c’è anche il cuore, ma anche se si creano rapporti di un certo tipo non sfuggono alla mentalità di programmazione“. (ADNKRONOS)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery