Gattuso tra studi e rabbia: “Higuain? Non ho studiato medicina! Ecco perchè sono arrabbiato”

Spada/LaPresse

Rino Gattuso soddisfatto e sorridente dopo la vittoria di ieri sera del Milan contro il Sassuolo nonostante un po’ di rabbia: le parole dell’allenatore rossonero

Sono serviti tre pareggi consecutivi al Milan per tirare fuori la grinta e portare a casa tre punti importanti. I rossoneri hanno sbancato ieri sera al Mapei Stadium, mandando al tappeto il Sassuolo col risultato di 1-4. Finalmente una soddisfazione per l’allenatore, che ritrova il sorriso insieme ai suoi giocatori: “penso che questa vittoria possa darci un po’ più di tranquillità, continuiamo a credere in quello che facciamo. Se vogliamo diventare una squadra importante bisogna dare continuità al nostro gioco. Abbiamo sempre disputato un buon calcio, però avevamo dei cali che compromettevano la nostra prestazione. Dobbiamo migliorare la fase difensiva, ed è anche colpa dei centrocampisti che a volte si abbassano troppo“, ha dichiarato Gattuso ai microfoni Sky.

Spada/LaPresse

Quando giochiamo sul terreno che ci piace, tutto va bene, dobbiamo migliorare anche dove siamo meno a nostro agio, come sui raddoppi e altri movimenti difensivi. È in fase di copertura, quando i centrocampisti si abbassano troppo, che soffriamo di più. Venivamo da alcuni alti e bassi, è vero, ma avevamo comunque giocato un buon calcio fin qui. Comunque sono arrabbiato perché anche stavolta abbiamo preso gol“, ha continuato alla ‘rosea’ la guida rossonera.

Spada/LaPresse

Infine non poteva mancare un commento su Higuain, grande assente: “non ho studiato medicina, ma Gonzalo spero possa tornare a disposizione in settimana. L’importante è evitare ricadute, poi quando Higuain sarà ok riprenderemo a lavorare sull’intesa con Suso, che può fare per lui quello che faceva Insigne a Napoli. Intanto, comunque, sono già contento di vedere Cutrone zoppicare meno“,

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery