Italia ko a Lisbona, ma Mancini non si butta giù: “in Italia i giovani non giocano, è normale che abbiano difficoltà”

mancini Photo by Francisco LEONG / AFP

Le parole di Roberto Mancini dopo la sconfitta di ieri sera dell’Italia contro il Portogallo in Nations League

Sconfitta amara, ieri sera, per la Nazionale italiana di calcio contro il Portogallo nella seconda sfida di Nations League. Gli azzurri di Mancini hanno ceduto ai Campioni d’Europa in carica per 1-0, grazie al gol di Andrè Silva. Qualche errore di troppo sulla trequarti è costato caro all’Italia ieri sera: “dobbiamo cercare di limarli, ma abbiamo messo tutto. Dobbiamo però trovare anche dei rimedi: per vincere bisogna far gol. Dobbiamo crescere, poco da fare. Un ragazzo giovane italiano non gioca ad alti livelli, è normale che abbia qualche difficoltà alle prime esperienze. La gamba sicuramente aiuterà, dobbiamo però trovare soluzioni per arrivare al gol. Resta un problema“, ha dichiarato Roberto Mancini ai microfoni Rai al termine del match.

Photo by Francisco LEONG / AFP

Non sono preoccupato. L’obiettivo è fare la squadra per qualificarci agli Europei. E se criticano me non è un problema, per i ragazzi devono essere solo critiche positive perché alcuni sono giovani e all’inizio. Vanno aiutati e spinti. E’ stato bello crederci fino alla fine. Penso sia ancora tutto aperto, il Portogallo è favorito. Le difficoltà ci sono, ora le conosciamo meglio“, ha continuato il ct azzurro poi in conferenza stampa.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery