F1, la Ferrari non lascia nulla al caso a Singapore: ecco le due novità con cui il Cavallino punta a sorprendere la Mercedes

Photo4/LaPresse

In occasione dell’appuntamento di Singapore, la Ferrari ha montato sulle monoposto di Vettel e Raikkonen due soluzioni riprese dalla McLaren

Ultimi sette Gran Premi della stagione, la Ferrari non lascia nulla al caso per ricucire il gap dalla Mercedes e provare a vincere entrambi i titoli mondiali.

Photo4 / LaPresse

Non sarà facile, la monoposto campione del mondo in carica fa dell’affidabilità uno dei propri punti forti, ma la velocità della SF71-H potrebbe ribaltare la situazione. In vista dell’appuntamento di Marina Bay, gli ingegneri di Maranello sono intervenuti sulle macchine di Vettel e Raikkonen per aumentare il carico aerodinamico, montando una nuova ala posteriore dotata di paratie caratterizzate un’ampia soffiatura. Una soluzione ripresa, sorprendentemente, dalla McLaren che, pur non avendo raggiunto risultati degni di nota, dimostra di avere delle intuizioni utili addirittura nella corsa mondiale. La conformazione dell’ala brevettata dal team di Woking, infatti, è stata ripresa anche dalla Mercedes in Austria, che ha dunque interrotto il profilo a S di questo componente nella sua porzione posteriore con due profili verticali che risultano paralleli alla parte inferiore restando, ovviamente, separati da essa.

Photo4/LaPresse

La Ferrari ha deciso di riprendere dalla McLaren anche le soffiature del fondo, che andranno ad influire sul carico della monoposto rossa, così come l’ala che ha il compito di incrementare il passaggio d’aria sotto il profilo principale, determinando come conseguenza un incremento del carico generato. Due soluzioni particolari che sottolineano la voglia di stupire della Ferrari, pronta a tutto per sfilare dalle mani della Mercedes entrambi i titoli mondiali.

Valuta questo articolo

4.5/5 da 2 voti.
Please wait...


FotoGallery