Fiorentina furiosa, il caso Pjaca e la Juventus che vuole fare la “furba”

AFP PHOTO / PASCAL GUYOT /

La Fiorentina non accetta alcuni paletti messi dalla Juventus in merito alla trattativa per Marko Pjaca, calciatore che interessa alla viola

La Fiorentina continua a trattare Pjaca, un affare con la Juventus molto complicato. L’accordo tra il club ed il calciatore c’è da tempo, dato che il croato ha chiesto di avere un ampio minutaggio, richiesta che la Fiorentina può assecondare e la Juventus no. Resta però da trovare l’intesa tra club, reale scoglio da superare per completare il trasferimento. Si fa un gran parlare delle clausole che la Juventus vorrebbe inserire, facendo un po’ la “furba”. Il club bianconero vorrebbe l’obbligo di riscatto a 20 milioni di euro da parte della Fiorentina, dopo l’iniziale prestito, ma non è tutto. La Juventus vorrebbe anche il diritto di recompra a cifre assurde, un po’ come fatto con Mandragora. L’Udinese ha acquistato il calciatore a 20 milioni e la recompra è fissata a 24, una follia, una presa in giro. Vorrebbe dire in soldoni che, se Mandragora dovesse esplodere, la Juve lo riprenderà con un esborso di soli 4 milioni, magrissima consolazione per i friulani dopo aver valorizzato il calciatore. Se dovesse fallire e diventare un calciatore mediocre l’Udinese lo terrà avendolo pagato 20 milioni. La Fiorentina non vuole cadere in questo tranello della Juventus. La recompra è un’arma che andrebbe regolamentata. Si potrebbe ad esempio inserire la cifra minima per la recompra al doppio del prezzo d’acquisto. Dunque vendendo a 20, la cifra minima per la recompra sarebbe fissata a 40, non a 24 che sa tanto di presa in giro…



FotoGallery