Giro d’Italia, ritiro Mareczko, Scinto tuona contro il velocista: “sono deluso, scocciato”

luca scinto

Luca Scinto, DS della Wilier Triestina Selle Italia, arrabbiato per l’abbandono di Mareczko: il velocista si è ritirato nella nona tappa del Giro d’Italia

Luca Scinto, DS della Wilier Triestina Selle Italia, non usa mezze parole per commentare il ritiro di Mareczko dal Giro d’Italia.

Jakub MareczkoIl velocista nella nona tappa della corsa italiana ha deciso di ritirarsi a causa delle forti pendenze (salita sul Gran Sasso). Una situazione un po’ drammatica per il team professional che non ha più un vero punto di riferimento: prima dell’italo-polacco hanno lasciato prima Pozzato e poi Zardini. In più tutti gli uomini della Wilier Triestina Selle Italia si sono sacrificati per aiutare Mareczko in tutte le tappe del Giro d’Italia realizzando un pessimo risaluto: il team italiano è ultimo nella graduatoria a squadre e individualmente occupa 6 delle ultime nove posizioni. Luca Scinto alla ‘rosea’ ha commentato il ritiro del velocista italo-polacco: “sono deluso da Mareczko, scocciato. Non discuto la sua velocità, ma in salita è andato troppo piano. Staccarsi così ieri (domenica, ndr) sulla prima salitella e andare a casa… deve lavorare ancora molto. E dire che avevamo costruito la squadra per lui. Ma tra arrivare 50° e 160° non cambia molto. Ora senza Mareczko cercheremo visibilità andando in fuga. No, non temo che nessuno dei miei arrivi a Roma: se dovesse essere così, il Giro non lo concluderebbe mezzo gruppo”. 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery