Dieselgate: l’ufficio federale richiamerà ben 60 mila Porsche

Ben 60 mila Porsche Suv Cayenne e Macan equipaggiate con i motori diesel saranno richiamante per irregolarità tecniche

Porsche dovrà richiamare 60 mila auto dei popolari modelli Suv Cayenne e Macan, equipaggiate con i motori diesel. Lo avrebbe deciso l’ufficio federale per la motorizzazione tedesca nell’ambito dell’inchiesta sul dieselgate. Nel mirino sarebbero finiti i modelli Cayenne V8 4.2 e Macan 3.0 V6 diesel.

Porsche Cayenne E-Hybrid

Porsche Cayenne E-Hybrid

La notizia è stata anticipata dallo Spiegel online. Secondo quanto scrive il magazine, nel corso dei test la motorizzazione avrebbe scoperto diverse manipolazioni dei valori dei Nox grazie all’installazione di software. Entrambi i modelli sono conformi alla normativa Euro 6. Nella Macan, gli ispettori avrebbero individuato cinque dispositivi illegali che fanno funzionare il sistema di controllo delle emissioni in laboratorio, ma non sulla strada. Nel 2016 la Macan ha subìto un aggiornamento del software per migliorare i livelli di emissione. A quel tempo, la casa automobilistica di Stoccarda non aveva ammesso le manipolazioni ora contestate. Porsche ha dichiarato di aver informato le autorità di “irregolarità” a febbraio.

Porsche ha confermato di aver ricevuto la documentazione ufficiale del ministero dei Trasporti tedesco. I veicoli interessati al richiamo sono 6.755 Cayenne 4,2 litri V8 diesel, di cui ci sono 3.954 in Germania e 52.831 Macan 3.0 litri V6 diesel, di cui 15.180 sono in circolazione in Germania. A gennaio, Porsche ha annunciato che stava lavorando agli aggiornamenti software per i due modelli, in collaborazione con il ministero federale dei trasporti. Il giornale Bild am Sonntag ha ipotizzato che poteva essere ritirata la certificazione della carta della circolazione per la Macan. L’anno scorso, il ministero ha richiamato circa 21.500 Cayenne V6 diesel, ritirando temporaneamente la certificazione. I motori diesel di tutti i veicoli sono fabbricati da Audi, poiché Porsche non produce motori diesel. Entrambi i marchi sono di proprietà del gruppo Volkswagen. (AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery