MotoGp – Valentino Rossi lancia l’allarme: le parole del Dottore sul tracciato di Austin sono preoccupanti

Valentino Rossi AFP PHOTO / Juan MABROMATA

Valentino Rossi sincero e senza peli sulla lingua per quanto riguarda le condizioni della pista di Austin

Sono andate in scena ieri le prime due sessioni di prove libere del Gp delle Americhe. Sul circuito di Austin i più veloci sono stati Marquez e Iannone, rispettivamente nelle FP1 e Fp2. Prima giornata positiva in casa Yamaha, con Vinales e Rossi che hanno chiuso al terzo e quarto posto la seconda sessione di prove libere, tornando ai box con soddisfazione, ma consapevoli di dover continuare a lavorare sodo. Il nove volte campione del mondo positivo e fiducioso (QUI le sue parole sulle prestazioni in pista), ha però lanciato l’allarme per quanto riguarda le condizioni del circuito, perchè il problema delle buche sembra essere peggiorato anziché migliorato dopo i lavori sulla pista di Austin:

La pista è in condizioni abbastanza preoccupanti. Questa mattina era sporchissima, mi sembrava di guidare al Ranch con tutta quella polvere e non si vedeva nulla, poi nel pomeriggio è migliorata. Inoltre ci sono delle buche grandissime, sembra di essere a Laguna Seca, sotto questo punto di vista è la situazione peggiore di tutto il campionato. Avevamo chiesto di metterla a posto, hanno fatto dei lavori ma secondo me non hanno funzionato. Questa pista mi piace, mi dà gusto guidare qui. Però ci sono 3 o 4 buche a cui non siamo abituati, le nostre moto non vanno bene in certe situazioni. Penso alla curva 2 e alla 10, ma la peggiore è alla 18, sembra di fare motocross. Sono anche in rettilineo e la moto inizia a muoversi a più di 300 km/h, è una situazione critica. Speriamo si possa fare qualcosa per il futuro”.

SCINTILLE IN SAFETY COMMISSION >>>MotoGp – L’Argentina è ormai alle spalle? Macchè! Marquez e Rossi regalano spettacolo: scintille in safety commission

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery