MotoGp, Dovizioso non si nasconde: “la gara in Argentina ha creato un precedente, condizionerà l’ambiente”

Andrea Dovizioso LaPresse/Alessandro La Rocca

Andrea Dovizioso ha svelato in conferenza stampa le sue sensazioni in vista del Gp di Austin, sottolineando di poter lottare per il podio

Dovizioso

AFP PHOTO / KARIM JAAFAR

Due Gran Premi in archivio, tante emozioni e molte polemiche. Sono tanti gli ingredienti di questo inizio di Mondiale di MotoGp che, fa tappa adesso in Texas per il Gp di Austin. Tanti gli argomenti da trattare, in particolare quello relativo a Marquez e Valentino Rossi, osservati speciali dopo il contatto avvenuto in Argentina nei giri finali di gara. Due settimane per sbollire la rabbia e tornare ad affrontarsi in pista, dando vita ad un Gran Premio in cui non mancheranno spettacolo e colpi di scena. In attesa di accendere i motori, i piloti sono intervenuti oggi in conferenza stampa per il consueto incontro con i media, tra i presenti anche Andrea Dovizioso che ha espresso le proprie sensazioni in vista del Gp di Austin:

“Chiudere al sesto posto il Gp d’Argentina non è stato un buon risultato, prendiamo però gli aspetti positivi. Siamo stati fortunati perchè abbiamo portato a casa parecchi punti senza avere molta velocità. Non abbiamo lavorato in modo perfetto, abbiamo faticato venerdì e non siamo stati contenti per la prestazione in pista della moto. Continueremo a lavorare mantenendo calma e concentrazione, credo che questa stagione possa essere diversa rispetto all’anno scorso. Dobbiamo essere sul pezzo, lavorare sui dettagli e non perdere la concentrazione. Hanno modificato la pista, vediamo come sarà quest’anno e come hanno fatto le modifiche dovremo vedere se ci sarà grip. Molti piloti sono veloci e può succedere di tutto, dobbiamo prendere una gara alla volta. Austin è una pista particolare dunque tutto potrà accadere. Il podio? Non lo so, l’anno scorso abbiamo faticato molto ma in passato ho conquistato due podi qui, quindi perché no. Pressioni dopo il Gp d’Argentina? No, quanto accaduto lì non mi ha condizionato la vita ma condizionerà tutto il resto. Quando succede qualcosa di simile ogni volta tutti son li a litigare e questo crea un precedente che condiziona tutti”.



FotoGallery