Tirreno-Adriatico, Sagan rammaricato per il mancato successo: “volevo dedicare la vittoria a Scarponi”

peter sagan Fabio Ferrari/LaPresse

Peter Sagan deluso del risultato ottenuto nella quinta tappa della Tirreno-Adriatico. Lo slovacco voleva dedicare la vittoria a Michele Scarponi

Peter Sagan ha chiuso la quinta tappa della Tirreno-Adriatico in seconda posizione. Il ciclista della Bora Hansgrohe non è riuscito a battere Adam Yates della Mitchelton Scott per pochi metri. Il campione del mondo in carica ha cercato in ogni modo di giungere per primo sul traguardo di Filottrano e di dedicare la vittoria al suo amico Michele Scarponi. Lo slovacco è rammaricato per non esser riuscito a regalare il trionfo della quinta tappa della Tirreno-Adriatico a Michele Scarponi:

“era una giornata speciale per me. Avrei voluto regalare il trionfo alla famiglia di Michele Scarponi, ma non ci sono riuscito. Mi sentivo bene e tutta la squadra ha lavorato per me. Questo secondo posto però mi rende fiducioso per le prossime corse”. 

Nel fine settimana ci sarà la Milano-Sanremo, la ‘Classicissima di Primavera’ ambita da tutti i ciclisti. Peter Sagan ha voglia di conquistare la corsa italiana e magari proprio in questa corsa riuscirà a dedicare il successo a Michele Scarponi.



FotoGallery