Volley – Serie A2 femminile: sorrisi per il Club Italia Crai, la squadra azzurra strappa un punto a Ravenna

Serie A2 Femminile: il Club Italia CRAI strappa un punto sul campo di Ravenna

Seconda trasferta consecutiva a punti per il Club Italia CRAI femminile, che nella tredicesima giornata di Samsung Galaxy Volley Cup rimonta due set di svantaggio sul campo della Conad Olimpia Teodora Ravenna, prima di arrendersi nel tiratissimo tie break. Ottima la prova della squadra azzurra che, dopo aver visto sfumare il primo set ai vantaggi (27-25) e il secondo sul 25-21, non si perde d’animo e costruisce una grande reazione sul piano del carattere, ma anche sul piano tecnico. Nel set decisivo le padrone di casa si staccano sul 9-5, le azzurre non demordono (13-12) e vanno a un passo da annullare anche il secondo match point, per poi cedere a testa alta.
Da rimarcare la grande prestazione del Club Italia a muro: 16 punti nel fondamentale, di cui ben 9 di Sarah Fahr, protagonista anche in attacco con il 71%. Molto bene anche Elena Pietrini (24 punti) e Sylvia Nwakalor (19), orchestrate perfettamente da Rachele Morello. In generale è tutta la squadra azzurra a dimostrarsi reattiva in difesa e limitare molto il numero degli errori, soprattutto dal secondo set in poi. Per le padrone di casa gran partita di Anna Kajalina, autrice di 26 punti con il 52% in attacco.
Il Club Italia CRAI tornerà in campo mercoledì 13 dicembre per il turno infrasettimanale contro il Fenera Chieri e sabato 16, nuovamente al Centro Pavesi FIPAV di Milano, contro la Zambelli Orvieto.

La cronaca:
Buon pubblico nello storico PalaCosta per la prima di tre partite casalinghe consecutive dell’Olimpia. Nel Club Italia c’è una novità rispetto alla formazione schierata contro Cuneo: nel ruolo di schiacciatrice gioca Mangani in diagonale con Pietrini. Sestetto titolare per le padrone di casa, che presentano al centro la coppia Menghi-Torcolacci, mentre nel ruolo di libero si alternano Panetoni e Paris.
Spinge subito in battuta Ravenna, che in avvio si porta sul 3-0 sul servizio di Bacchi e allunga fino al 5-1 con l’ace di Menghi. Il Club Italia risponde con la stessa moneta e pareggia dai nove metri con Fahr (5-5); nel punto a punto che segue le romagnole provano a staccarsi di nuovo con Menghi (10-8), ma Nwakalor confeziona il sorpasso sul 12-13. Ancora l’opposto, in collaborazione con Lubian, procura alle ospiti il break del 14-16; un vantaggio che le azzurre conservano fino al 20-22, prima dei due attacchi di D’Odorico e Kajalina che valgono il pareggio. Bellano chiama time out, ma al rientro un ace di D’Odorico e un errore di Pietrini regalano due set point a Ravenna (24-22); la numero 7 azzurra si fa perdonare annullandoli entrambi per il 24-24. Ai vantaggi però l’Olimpia si procura altre due chance e chiude sul 27-25 con Kajalina.
Il secondo set inizia esattamente come il primo: 3-0 e 5-1 in favore delle ravennati. Le azzurre ancora una volta rientrano e firmano il pari sul 9-9 grazie a un muro di Omoruyi, subentrata a Mangani; la Teodora riprende subito due punti di vantaggio e prova ad allungare con Bacchi sul 15-12, ma i muri di Fahr e Omoruyi tengono in scia il Club Italia (17-16). L’equilibrio si spezza nuovamente con l’attacco di Kajalina per il 20-17; Pietrini prova a ricucire (22-20), ma Bacchi si procura tre set point e trasforma subito il primo per il 25-21.
Il Club Italia torna in campo nel terzo set con Omoruyi nel sestetto titolare. La partenza è equilibrata: Kajalina porta in vantaggio le sue con l’ace del 5-3 e Pietrini pareggia i conti sull’8-8. L’incisivo servizio di Fahr regala alle azzurre il sorpasso (10-12), un vantaggio mantenuto da Nwakalor e consolidato dalla stessa Fahr a muro: 14-17. Kajalina stoppa la fuga azzurra e con attacco e muro trascina le padrone di casa al 18-18, Nwakalor prova a firmare un nuovo break (18-20) ma Aluigi pareggia ancora sul 21-21 e il finale è allo sprint. Sul 23-23 un fallo in palleggio regala a Ravenna il match point, annullato da Omoruyi; ai vantaggi l’ace di Morello ribalta la situazione (24-25) e Pietrini sigla il punto che riapre l’incontro.
Due muri vincenti di Fahr inaugurano il quarto set, poi è l’ace di Pietrini a regalare il 4-6 al Club Italia, che controlla con autorità e allunga sul turno di battuta di Morello: 6-10. La coppia Fahr-Nwakalor imperversa a muro (8-13) e l’errore di Kajalina consolida il vantaggio per il 9-15. La Teodora prova a rientrare, ma Pietrini e Omoruyi stoppano la rimonta (12-18) e Fahr giganteggia per il 14-21. Un altro muro di Lubian propizia il set point (16-24), poi l’errore di D’Odorico manda le squadre al quinto set.
Il tie break si apre con un botta e risposta tra Kajalina e Nwakalor (3-3); un errore azzurro regala la fuga del 6-4 a Ravenna, che allunga con il muro di Menghi portandosi sull’8-5 al cambio di campo. Dopo il time out chiamato da Bellano è ancora la centrale a firmare il più 4, ma il muro rimette di nuovo in partita il Club Italia: Omoruyi mette a segno il punto del 9-8. Kajalina spinge ancora (11-8, 13-10), le azzurre resistono fino al 13-12 ma Menghi si guadagna due match point: Nwakalor annulla il primo, sul secondo l’arbitro fischia out l’attacco di Pietrini che vale il 15-13.

Il commento:
Sylvia Nwakalor (Club Italia CRAI): “Sicuramente c’è un po’ di dispiacere perché potevamo portare a casa la vittoria, però usciamo a testa alta dopo aver lottato fino alla fine. Ce l’abbiamo messa davvero tutta e siamo cariche per la prossima partita. Credo che la nostra reazione sia soprattutto una questione di motivazioni: sotto 0-2 e dopo una serie di sconfitte ci siamo guardate negli occhi e abbiamo chiesto qualcosa in più a noi stesse. In allenamento sicuramente abbiamo lavorato molto su aspetti tecnici e tattici, ma in partita è il carattere a contare di più”.

Conad Olimpia Teodora Ravenna-Club Italia CRAI 3-2 (27-25, 25-21, 24-26, 17-25, 15-13)
Conad Olimpia Teodora Ravenna: 
Bacchi 17, Paris (L), Neriotti, Ceroni ne, D’Odorico 14, Aluigi 1, Scacchetti 3, Torcolacci 5, Menghi 9, Panetoni (L), Kajalina 26, Drapelli 1, Vallicelli ne. All. Angelini.
Club Italia CRAI: Fucka ne, Malual, Morello 2, Lubian 10, Cortella, Pietrini 24, Omoruyi 9, De Bortoli (L), Tonello (L) ne, Turco ne, Fahr 22, Nwakalor 19, Mangani 1, Bulovic ne. All. Bellano.
Arbitri: Merli e Mattei.
Note: Spettatori 383. Ravenna: battute vincenti 4, battute sbagliate 11, attacco 46%, ricezione 65%-39%, muri 6, errori 23. Club Italia: battute vincenti 6, battute sbagliate 12, attacco 49%, ricezione 45%-17%, muri 16, errori 32.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery