Pallavolo – Serie A2 Femminile, il Club Italia CRAI muove la classifica a Collegno

Alla Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 il Club Italia CRAI muove la classifica ottenento un punto: la cronaca ed il commento della partita

Il Club Italia CRAI femminile torna a muovere la classifica della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2, conquistando un punto al termine di una vera e propria battaglia sul campo del Barricalla Collegno. La squadra della Federazione Italiana Pallavolo si arrende solo al tie break dopo quasi due ore e mezza di partita, non senza qualche rimpianto: Lubian e compagne, infatti, erano state a lungo in vantaggio nel quarto set, fino al 19-22. Molto buona, tuttavia, la reazione di carattere delle azzurre, che trovano subito un assetto competitivo a una settimana dall’infortunio occorso a Terry Enweonwu.
In una partita sempre in bilico e a tratti davvero emozionante, a esaltarsi sono soprattutto le difese: brillante e continua quella azzurra, ben guidata da Chiara De Bortoli. Ottima anche la distribuzione di Rachele Morello, gioie e dolori invece per l’attacco: Elena Pietrini e Sylvia Nwakalor (24 punti ciascuna) si caricano sulle spalle la squadra, ma troppi sono gli errori-punto, ben 26 nel fondamentale e 41 complessivi. Da elogiare anche la prestazione di Loveth Omoruyi, titolare per cinque set. Collegno, dal canto suo, si conferma una formazione di grande solidità e ancora una volta è premiata dalla profondità della sua rosa: Roneda Vokshi, in panchina fino al quarto parziale, è decisiva nel finale di gara con 7 punti.
Il Club Italia CRAI, salito a quota 13 punti in classifica, tornerà in campo sabato 2 dicembre al Centro Pavesi FIPAV di Milano per affrontare Ubi Banca San Bernardo Cuneo.

La cronaca:
Il Club Italia CRAI si presenta a Collegno senza Bulovic, ancora alle prese con l’influenza. Al posto dell’infortunata Enweonwu c’è Omoruyi; per il resto il sestetto è quello delle ultime esibizioni. Collegno cambia ancora una volta formazione di partenza, dando fiducia alla coppia di schiacciatrici Schlegel-Poser; in regia c’è Morolli, l’opposto è Agostinetto, le centrali Gobbo e Pastorello e il libero Lanzini.
L’avvio delle azzurre è molto positivo: Nwakalor si mette in evidenza a muro e in attacco (3-5), Lubian e Omoruyi allungano sul 4-8. Collegno però difende alla grande e ribalta il risultato con tre punti consecutivi di Gobbo: 10-9. Dopo il time out chiamato da Bellano le piemontesi allungano fino al 12-9 con Schlegel, ma Pietrini rimette subito in scia le azzurre, che sul servizio di Omoruyi tornano avanti 13-14. Si procede punto a punto, con Pietrini sempre protagonista in attacco (16-14, 17-17); due errori azzurri regalano però un nuovo break a Collegno sul 22-19. Entra Mangani per Omoruyi, ma due ace di Morolli portano le padrone di casa direttamente al set point; Nwakalor e Fahr annullano le prime due chance, poi Agostinetto chiude per il 25-21.
Il Club Italia reagisce in apertura di secondo set, portandosi avanti 0-3 sul turno di battuta di Morello, ma è immediato il recupero di Agostinetto (4-4). Le azzurre sbagliano troppo e regalano il break dell’8-6, convincendo Bellano al time out; Omoruyi e Fahr tengono in corsa le ospiti (12-11), che però subiscono il break del 15-12 ancora ad opera di Gobbo. Proprio nel momento più difficile il Club Italia ribalta il risultato con il servizio di Nwakalor e la battuta di Pietrini, passando dal 16-13 al 16-18; Marchiaro si gioca i due time out e inserisce Fiorio e Courroux ma le azzurre, trascinate da Lubian, allungano ancora fino al 16-21. Pietrini infila l’ace del 18-23, Fiorio sbaglia la battuta concedendo 4 set point e Lubian trasforma il primo con un altro servizio vincente: 20-25.
Collegno si ripresenta per il terzo set con Fiorio tra le titolari al posto di Poser. Dopo un avvio equilibrato, è il servizio di Lubian a portare avanti il Club Italia sul 5-8, ma il pareggio del Barricalla è immediato sul 9-9. Il testa a testa continua, con le azzurre che provano più volte a scappare (10-12, 14-16) e mantengono il vantaggio sul 17-19 con Nwakalor. Un fortunoso ace di Agostinetto vale però il pari sul 20-20 e il finale è in volata: sul 23-23 Nwakalor guadagna il set point e Pietrini lo trasforma portando in vantaggio il Club Italia.
La reazione del Barricalla è veemente e porta all’immediato 3-0 nel quarto set; Bellano ferma il gioco, ma al rientro Omoruyi e Fahr sbagliano per il 5-1. Pietrini prova a riavvicinare le sue sul 7-5, le padrone di casa restano saldamente avanti con Gobbo (12-8); il Club Italia resta però in partita grazie a un miracoloso recupero difensivo, che permette a Pietrini di siglare il 13-11. Le azzurre vanno al sorpasso sul 14-15, grazie a Lubian e Omoruyi, e nel lungo punto a punto che segue si procura il break del 17-20 con Fahr. Collegno non molla e accorcia subito le distanze, Pietrini tiene avanti le ospiti (19-22) ma Marchiaro pesca dal cilindro Vokshi, che infila il punto del 23-23. Dopo il time out azzurro Pastorello si procura il set point e l’attacco out di Nwakalor vale il 25-23.
Il tie break si apre con tre punti di Nwakalor per il 2-3, ma la reazione di Collegno porta ancora la firma di Vokshi: tre ace consecutivi ed è 7-3, malgrado il time out richiesto da Bellano. Ancora l’albanese mette a segno il punto dell’8-4 e due errori azzurri valgono il 10-5. Dal 12-6 il Club Italia rientra sul 13-10 con un gran muro di Nwakalor, che costringe il coach avversario a fermare il gioco; al rientro in campo però Vokshi si procura il match point e l’errore in battuta di Nwakalor mette fine all’incontro sul 15-11.

Il commento:
Rachele Morello (Club Italia CRAI): “Vista la qualità e la quantità del lavoro che stiamo facendo in allenamento, ci tenevamo tantissimo a raccogliere i frutti e portare a casa dei punti. Ci siamo riuscite, anche se è chiaro che speravamo in qualcosa di più e a caldo c’è un po’ di delusione. Dal punto di vista caratteriale, comunque, si sono visti dei progressi importanti. Stiamo lavorando su un nuovo assetto dopo l’infortunio di Terry, il nostro limite al momento sono i troppi errori, alcuni dei quali potrebbero essere evitati con un po’ più di attenzione”.

Barricalla Collegno-Club Italia CRAI 3-2 (25-21, 20-25, 23-25, 25-23, 15-11)
Barricalla Collegno: Vokshi 7, Poser 4, Fiorio 9, Gobbo 10, Lanzini (L), Schlegel 7, Courroux, Colamartino (L), Agostinetto 19, Fragonas, Morolli 4, Pastorello 3, Brussino, Migliorin. All. Marchiaro.
Club Italia CRAI: Fucka ne, Malual ne, Morello 1, Lubian 13, Cortella, Pietrini 24, Omoruyi 8, De Bortoli (L), Tonello (L) ne, Turco ne, Fahr 10, Nwakalor 24, Mangani. All. Bellano.
Arbitri: Armandola e Morgillo.
Note: Spettatori 600 circa. Collegno: battute vincenti 7, battute sbagliate 4, attacco 27%, ricezione 76%-45%, muri 10, errori 35. Club Italia: battute vincenti 5, battute sbagliate 13, attacco 38%, ricezione 72%-46%, muri 9, errori 41.

FotoGallery