MotoGp – Valentino Rossi non nasconde il dolore e svela: ”ecco quando ho deciso di provare, ma fa male!”

Valentino Rossi non si sbilancia: il Dottore alla gamba ancora c’è e si sente, ma le motivazioni non mancano

Tutto pronto al circuito MotorLand per il Gp di Aragon, gara valida per il 14° appuntamento della stagione 2017 di MotoGp. Valentino Rossi può sorridere dopo il secondo ok dei medici, ricevuto oggi al circuito spagnolo, salirà in sella alla sua M1 domani per la prima sessione di prove libere, dopo la quale potrà iniziare a capire se riuscirà a gareggiare domenica.

Instagram @_raceyourlife_

Il campione di Tavullia punta a riuscire a concludere la gara e magari conquistare un po’ di preziosissimi punti: “quando succedono queste cose è molto importante pensare giorno per giorno, io mi sono trovato subito bene appena ho fatto l’operazione, sono riuscito a tornare a casa molto presto e soprattutto sono riuscito a cominciare ad appoggiarlo e a lavorare molto presto quindi dopo una decina di giorni mi sentivo piuttosto bene quindi ho detto perchè no, proviamo. E’ molto importante essere qui a correre, non saltare un’altra gara, provare a guidare la moto e vedere come reagisce la gamba dopo tre giorni di prove per essere più preparati per la tripla“, ha spiegato ai microfoni di Sky Sport al termine della conferenza stampa.

Instagram @vr46_makassar

Fa male, nelle curve a destra e nei cambi di direzione mi dà fastidio, ma bisognerà vedere con questa moto qui come sarà il feeling, sicuramente bisognerà soffrire e non sarò al 100%, però andrà già bene fare tutto il weekend cercare di correre ed arrivare in fondo. E’ un buon test per me e per la gamba e per cercare di capire se dobbiamo fare qualcosa di più per le prossime gare. Io credo che non sia intelligente tornare o non tornare pensando al mondiale è molto più importante cercare di capire dal tuo corpo come stai, tipo nel 2010 ero in testa forse al mondiale o comunque ero attaccato a Lorenzo ma non ce la facevo, questa volta invece mi sono trovato meglio, stando meno lontano poi dopo c’è meno da recuperare, se avessi saltato anche questo poi il Giappone sarebbe stato veramente un test, mentre se riesco a fare questo in Giappone posso arrivare un po’ più pronto”, ha aggiunto Valentino prima di svelare il momento in cui ha deciso di provare a correre ad Aragon: “martedì dopo aver provato la moto, lunedì l’ho provata ma mi faceva male, martedì ho fatto un po’ più di giri mi sono trovato meglio e ho detto via andiamo“.

FotoGallery