MotoGp – Rossi ad Aragon, Meregalli tra felicità e scetticismo: “bisogna vedere se Valentino completerà il weekend”

Un rientro clamoroso quello di Valentino Rossi nel Gp di Aragon, che è stato commentato così da Maio Meregalli

Valentino Rossi ad Aragon, Meregalli tra felicità e scetticismo – La notizia che è giunta oggi per tutti gli appassionati di MotoGp ha del miracoloso. Valentino Rossi ad appena 24 giorni dalla caduta che gli è costata la frattura della gamba destra tornerà a correre per un appuntamento con il Motomondiale. Dopo le sessioni di prove sul circuito di Misano in questi giorni il Dottore, reduce da un recupero record per un infortunio così importante, tornerà infatti ad Aragon.

Valentino Rossi ad Aragon, Meregalli tra felicità e scetticismo – Maio Meregalli, sorpreso come tutti, ha commentato così sul sito ufficiale della Yamaha il recupero di Valentino Rossi. Ecco cosa ha detto il membro del team giapponese. “Prima di tutto, la squadra non vede l’ora di ridare il benvenuto a  Valentino ed il suo team nel box! – ha affermato il team principal – Il GP di Aragón è molto speciale per la squadra come noi condividiamo il titolo dello sponsor in questo round del MotoGP,  noi siamo molto contenti che possiamo iniziare il prossimo appuntamento con una squadra al completo e tutti i piloti. Resta da vedere se Valentino ritiene di poter completare l’intero weekend di gara, che è molto duro, soprattutto in un circuito come quello di MotorLand di Aragón, che ha elevazioni diverse. Se Valentino sentisse che il suo infortunio sta causando troppo disagio, Michael van der Mark entrerà come pilota di sostituzione. Se questo è il caso, la squadra metterà il massimo sforzo per aiutarlo ad adattarsi al YZR-M1 il più velocemente possibile. Non ha avuto l’opportunità di provare prima la moto, quindi sarebbe stato un weekend molto interessante anche per lui”.

Valentino Rossi ad Aragon, Meregalli tra felicità e scetticismo – “Per quanto riguarda l’altro lato del box, – ha continuato Meregalli parlando dell’altro pilota Yamaha – siamo assolutamente impegnati nella lotta per il campionato. Maverick è 16 punti dietro i leader a pari punti, con cinque corse da percorrere, per cui siamo determinati come sempre ad ottenere un risultato positivo e ridurre il margine per il vertice della classifica. Lui ama davvero questo circuito e, visto che è anche la sua gara di casa, sarà difficile distrarlo da questo fine settimana in cui potrà essere il protagonista chiave.

FotoGallery