MotoGp, Lorenzo e gli applausi (di sfottò) dei tifosi di Valentino dopo la caduta a Misano: ”l’intervista di due giorni fa ha aiutato, ma io…”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Jorge Lorenzo non teme critiche: il maiorchino sempre sincero e diretto, ecco cosa pensa il ducatista degli applausi dei tifosi di Valentino Rossi dopo la sua caduta a Misano

Gara orfana di Valentino Rossi quella di ieri a Misano. Il Dottore è stato costretto a saltare il Gp di San Marino e della Riviera di Rimini a causa della frattura a tibia e perone che si è procurato durante un allenamento in enduro quasi due settimane fa.

LaPresse/Alessandro La Rocca

A trionfare è stato Marc Marquez, seguito sul podio da Petrucci e Dovizioso, mentre Jorge Lorenzo ha dovuto fare i conti con una caduta, mentre si trovava in testa alla corsa, che lo ha messo ko. Giornata di polemiche, quella di ieri, soprattutto nel post gara, a causa dei fischi agli spagnoli, ma soprattutto dei festeggiamenti e applausi (di sfottò) dopo le cadute di questi. Marquez ha dichiarato di poter comprendere i fischi sul podio ma di non accettare invece le esultanze per le cadute, poichè per i piloti si tratta di momenti veramente pericolosi.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Sono tifosi che appoggiano il loro pilota preferito. L’intervista che ho rilasciato due giorni fa ad un giornale italiano ha aiutato. A volte si modificano molte cose di ciò che si dice però io ho sempre parlato chiaro in merito a tutti i piloti. Tanto del bene quanto del male di tutti i piloti. Continuerò a farlo. Se questo crea qualche frizione sarà così. io andrò sempre avanti con la verità in tutto“, questo invece il commento di Jorge Lorenzo, come riportato da Marca, in riferimento agli applausi dopo la sua caduta in gara ieri.

FotoGallery