Golf – Northern Trust: Dustin Johnson beffa Spieth allo spareggio

LaPresse/PA

Gran finale nel Northern Trust e ritorno al successo dopo cinque mesi del numero 1 mondiale: Johnson batte Spieth allo spareggio

Dustin Johnson, numero uno mondiale, è tornato al successo dopo cinque mesi imponendosi con 267 (65 69 67 66, -13) colpi nel Northern Trust (PGA Tour), Sul percorso del Glen Oaks Club (par 70), a Old Westbury nello stato di New York, in un finale di alta qualità tecnica e agonistica, ha raggiunto Jordan Spieth (267 – 69 65 64 69), numero due, che lo precedeva di tre colpi, e poi lo ha superato con un birdie alla prima buca supplementare.

Al terzo posto con 271 (-9) lo spagnolo Jon Rahm e il venezuelano Jhonattan Vegas, al quinto con 274 (-6) l’inglese Paul Casey, al sesto con 275 (-5) Webb Simpson, Justin Thomas, Kevin Chappell e l’australiano Jason Day, autore di un buon recupero, e al decimo con 276 (-4) Bubba Watson, Matt Kuchar e l’inglese Justin Rose, Ha rimontato anche lo svedese Henrik Stenson, 17° con 277 (-3), hanno ceduto Patrick Reed, campione uscente, e Rickie Fowler, 20.i con 278 (-2), e non sono mai stati in partita il nordirlandese Rory McIlroy, 34° con 282 (+2), e Phil Mickelson, 54° con 286 (+6). E’ uscito al taglio dopo due giri Francesco Molinari, 82° con 144 (71 73, +4).

Dustin Johnson, 33enne di Columbia (South Carolina), ha portato a 16 i titoli, comprensivi di un major e cinque WGC, sul circuito dove ha disputato 218 gare. Aveva iniziato la stagione con tre successi tra febbraio e marzo, poi era stato fermato da una caduta per le scale alla vigilia del Masters e ha avuto bisogno di tempo per riprendersi. Ha condotto un giro finale impeccabile con quattro birdie senza bogey (66, -4) e poi ha messo a segno il quinto vincente nel playoff che gli ha regalato un assegno di 1.575.000 dollari, su un montepremi su 8.750.000 dollari e la leadership nell’ordine di merito e nella FedEx Cup. Jordan Spieth, dopo due birdie in avvio, ha avuto un black out con un doppio bogey e un bogey prima del giro di boa che hanno rimesso in cosa Johnson e poi con altri due birdie (69, -13) ha quanto meno giocato lo spareggio.



FotoGallery