FCA Heritage: concluso il primo corso di specializzazione interamente dedicato al restauro

Credits: Alessandro Bianchi

FCA Heritage ha ospitato la cerimonia conclusiva del primo Master “Restauratori Auto d’Epoca”

Si è concluso a Torino il “Master Restauratori Auto d’Epoca”, il primo corso di specializzazione interamente dedicato al mondo del restauro e dell’Heritage realizzato dalla Quattroruote Academy, in collaborazione con FCA Heritage, ASI e Ruoteclassiche. In particolare, per tre settimane 15 giovani diplomati, provenienti dalle scuole professionali e dagli istituti tecnici, hanno partecipato gratuitamente all’esclusivo stage formativo. La consegna degli attestati è avvenuta presso le Officine Classiche Abarth e Lancia – ubicate all’interno del complesso industriale di Mirafiori – in cui hanno potuto osservare  la storia e la ricchezza del patrimonio FCA e constatare le complessità nel mantenere una ricerca e una manutenzione costante delle attività legate all’Heritage, al restauro e alle certificazioni, oltre ad ammirare i trofei conquistati dalle vetture create dal genio di Carlo Abarth.

Nella stessa giornata i ragazzi hanno fatto visita al Centro Storico Fiat, nello splendido edificio Liberty di corso Dante a Torino, che custodisce preziosi cimeli d’epoca, documentazione video-fotografica ed esemplari unici di veicoli che hanno fatto la storia dell’automobilismo mondiale. Ma la storia di Fiat non parla solo di auto: aeroplani, treni, trattori, biciclette, lavatrici, frigoriferi, tecnologie belliche e persino motori per navi. Protagoniste immancabili le automobili vere e proprie: dalla prima vettura, la 3½ Hp, passando per la Mefistofele, impressionante sia per il nome che per il record mondiale di velocità terrestre del 1924.

Nei giorni precedenti, nell’Auditorium e nell’Officina di Rozzano (Milano), gli studenti hanno assistito alle testimonianze di FCA Heritage. Da una parte, è stata spiegata come viene effettuato un restauro e la manutenzione, attraverso una prova pratica su una Lancia Flaminia Coupé del 1960; dall’altra parte, ai giovani è stata illustrata come avviene la gestione del patrimonio di cultura, tradizione e passione dei marchi Fiat, Abarth, Lancia e Alfa Romeo, attraverso programmazioni specifiche di eventi e manifestazioni in tutto il mondo. Per maggiori informazioni è consultabile il sito www.fcaheritage.com, dedicato al patrimonio del gruppo e punto di incontro di tutti coloro che desiderano saperne di più sulla storia, sugli eventi e sulle iniziative dedicate ai modelli d’epoca dei marchi italiani del gruppo FCA. In questo spazio gli appassionati e i proprietari di d’epoca possono scoprire servizi sempre nuovi, iscriversi a una newsletter dedicata e inviare una domanda online di emissione del certificato di origine. L’obiettivo del “Master Restauratori Auto d’Epoca” è quello di sostenere, attraverso la formazione di nuove risorse, un settore in costante crescita, come dimostrano: 7 milioni di  auto storiche circolanti, 8 mila aziende dedicate, 28 mila addetti e una media di 350 ore di lavoro richieste per ogni auto.

FotoGallery