Lunedi 5 Dicembre

Rugby: Maurizio Vancini annuncia l’addio alla presidenza del CNAr

Maurizio Vancini, Presidente della Commissione Nazionale Arbitri, annuncia l’addio alla presidenza del CNAR

Il Presidente della Commissione Nazionale Arbitri, Maurizio Vancini, ha annunciato l’intenzione di non proseguire nel proprio impegno alla guida del movimento arbitrale italiano a conclusione del corrente mandato.

L’ex direttore di gara internazionale, dal Giugno 2013 ai vertici del CNAr, ha voluto ringraziare la Federazione ed i propri collaboratori per il lavoro svolto: “dopo più di un quarto di secolo d’impegno sulla scena arbitrale – ha dichiarato Vancini – ed alla luce di nuove opportunità professionali che sono venute a crearsi, ho maturato la decisione di non poter continuare a ricoprire l’importante carica che ho occupato fino ad oggi”.

Alfredo GavazziVoglio ringraziare il Presidente federale Alfredo Gavazzi ed il settore tecnico per la fiducia che mi hanno dimostrato in questi anni ma, soprattutto, voglio rivolgere un saluto ed un ringraziamento sincero a tutti i direttori di gara italiani, dai consiglieri a me più vicini, al più giovane dei fischietti: è grazie alla passione ed all’entusiasmo di tutti se abbiamo ottenuto risultati di prestigio, impensabili sino a pochi anni fa”.

Marius Mitrea è oggi uno dei migliori arbitri d’Europa, Maria Beatrice Benvenuti ha arbitrato alle Olimpiadi ed è una presenza fissa nel panel internazionale femminile: sono loro gli ambasciatori di un movimento in salute, i volti in grado di portare sempre più ragazzi e ragazze a scegliere la via dell’arbitraggio. Sono felice e orgoglioso di quanto abbiamo costruito tutti insieme, ponendo basi importanti per continuare a sviluppare il nostro settore. Con la FIR, compatibilmente con il mio nuovo impiego, continuerò a collaborare sia a livello organizzativo che tecnico, in ambito nazionale ed internazionale” ha concluso Vancini.

Alfredo Gavazzi 2Il Presidente federale Alfredo Gavazzi ha voluto ringraziare a nome del rugby italiano il massimo dirigente arbitrale: “Maurizio è stato per oltre due decenni una figura di rilievo nel panorama arbitrale del nostro movimento: un arbitro competente prima, un ottimo dirigente poi. Se oggi gli arbitri italiani fanno parte dei principali panel internazionali, lo dobbiamo al lavoro che Vancini ed i suoi collaboratori hanno svolto in questi ultimi anni. Comprendo la scelta di Maurizio di volersi dedicare a nuove sfide professionali e di ridimensionare il proprio impegno nel nostro ambiente. A nome mio personale e di tutta la Federazione gli auguro di perseguire al di fuori del rugby gli stessi successi che ha ottenuto nella sua carriera nel mondo della palla ovale”.

La composizione della nuova Commissione Nazionale Arbitri verrà annunciata dal Consiglio Federale in occasione della prossima riunione.