Domenica 11 Dicembre

Rugby: Firenze pronta ad accogliere la Nazionale italiana

LaPresse/Alfredo Falcone

Firenze si appresta ad accogliere la Nazionale italiana di rugby: tutte le iniziative collaterali del week end di Italia vs Sudafrica 

Conor O’Shea ha inaugurato questo pomeriggio il week-end fiorentino dell’Italrugby: il CT dell’Italrugby, accompagnato dal Manager Luigi Troiani, ha fatto visita oggi a Villa Lorenzi, struttura dedicata all’accoglienza dei giovani e delle loro famiglie in vista del Crédit Agricole Cariparma Test Match che sabato al “Franchi” metterà gli Azzurri di fronte agli Springboks sudafricani.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Ad accogliere i due rappresentanti dello staff azzurro l’Assessore allo Sport del Comune fiorentino Andrea Vannucci ed il Presidente del Comitato Regionale Toscano della FIR, Riccardo Bonaccorsi, che hanno partecipato alla visita della struttura e si sono intrattenuti insieme ad O’Shea e Troiani con i giovani ospiti.

Domani la Nazionale arriverà in serata nel capoluogo toscano per concludere l’avvicinamento alla partita contro la rainbow nation, ma tra venerdì e sabato non mancheranno i momenti di incontro con gli appassionati ed altri momenti di natura sociale che vedranno protagoniste le due squadre.

Venerdì pomeriggio, alle 16, una rappresentanza della Nazionale sudafricana farà visita all’Ospedale Pediatrico Meyer, una delle eccellenze ospedaliere d’Italia, già visitato più volte in passato dagli Azzurri.

Un’ora dopo, alle 17, un gruppo di atleti della Nazionale sarà invece impegnato in un’iniziativa di sostegno a Movember, la campagna di sensibilizzazione contro il tumore alla prostata maschile promossa dallo sponsor evento Proraso, presso la barberia Blues Barber Shop di Via Cimabue.

Poco dopo, alle 18.30, presso la filiale di Via dei Bardi 50/52 del main sponsor della Nazionale Crédit Agricole Cariparma, è in programma una sessione autografi che vedrà protagonisti Mbandà, Barbini e Violi.

Sabato mattina presso lo stadio intitolato al compianto responsabile tecnico federale di FIR Mario Lodigiani, si comincerà da subito ad entrare in clima partita con l’ultima tappa 2016 degli eventi promozionali promossi da FIR insieme a Polfer ed ANSF e che porterà oltre millecinquecento studenti da tutta la Toscana a sfidarsi in una grande festa di rugby e di sensibilizzazione alla sicurezza ferroviaria prima di prendere posto sugli spalti del “Franchi” per assistere alla partita della Nazionale.

In contemporanea, per le vie di Firenze, la banda musicale de “La Frustica”, ormai presenza fissa all’Olimpico di Roma ed al Parco del Foro Italico, animerà con canzoni e musica le ore precedenti all’incontro, mentre prima del calcio d’inizio l’associazione “Tacco Ovale” scenderà sul prato per sensibilizzare il pubblico in vista della giornata contro la violenza sulle donne, in piena coerenza con il progetto “IV Tempo Rugby e Cultura” promosso dalla FIR e volto a sensibilizzare il pubblico su tematiche di natura socioculturale.

A dare la propria accoglienza a Parisse e compagni sul prato del “Franchi”, nei minuti precedenti il kick-off, saranno – in rappresentanza dell’intero movimento – i giovani rugbisti dei Club della Toscana, che rimarranno vicini agli Azzurri durante l’esecuzione degli inni nazionali, affidata per l’occasione alla Fanfara dei Carabinieri.

Sabato sera nel rispetto di una delle più antiche tradizione del rugby internazionale, gli Azzurri e gli Springboks si ritroveranno nella straordinaria cornice della Sala dei Cinquecento, a Palazzo Vecchio, per il terzo tempo postpartita che, per i fans della Nazionale, inizierà invece subito dopo il fischio finale all’interno della speciale area fans allestita presso lo Stadio Lodigiani.