Giovedi 8 Dicembre

MotoGp, Mamola sicuro: “il buon rapporto tra Rossi e Vinales si romperà”

LaPresse/Costanza Benvenuti

Randy Mamola commenta i test IRTA di Valencia con particolare attenzione all’ottima prestazione di Vinales e a Valentino Rossi

La stagione 2016 di MotoGp è terminata domenica scorsa con la gara di Valencia vinta da Jorge Lorenzo alla sua ultima volta in Yamaha.

Il maiorchino è salito poi martedì e mercoledì per la prima volta sulla Ducati, la sua moto per la prossima stagione, mentre Vinales, ex pilota Suzuki, ha lasciato tutti di stucco con la sua ottima prestazione in Yamaha.

mamolaSecondo molti, dopo la prova dello spagnolo con la moto del team di Iwata, Rossi deve iniziare a preoccuparsi per il Mondiale 2017: “se qualcosa mi è chiaro è che Valentino Rossi sa già che dovrà lavorare tanto per superare Vinales. Tuttavia, il suo atteggiamento è diverso da quello presentato alcuni anni fa, quando Lorenzo cominciò a sfidarlo finendo per batterlo”, ha infatti commentato Randy Mamola nella sua colonna su Motorsport.com. 

vinales rossi“Ora sa come ci si sente quando questo accade ed è più preparato a questo. Allo stesso tempo, è una persona molto intelligente, che domina tutti gli scenari psicologicamente, e non dimenticate che quello di Valencia era solo un test. Se Maverick è più veloce di lui, Rossi ha tutto per provare a capovolgere la situazione, ma anche per accettarlo. Ma allo stesso tempo, scommetto che in sei mesi il buon rapporto che abbiamo visto con Vinales sarà rotto. Anche se ultimamente abbiamo sentito Rossi dire semplicemente che non era abbastanza veloce e questo significa che ora sa accettare quando gli altri sono più veloci di lui e la sconfitta”, ha aggiunto l’ex pilota statunitense. 

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

“Detto questo, penso che Valentino starà davanti e vincerà delle gare, e qui faccio una sosta per mettere in evidenza ancora una volta la sua competitività e la sua fame a 37 anni. Credo che molti non siano consapevoli di quanto siamo fortunati a vederlo ancora in gara e sicuramente qualcuno lo farà solamente quando sarà andato in pensione. Fino ad allora, non possono far altro che arrendersi a lui e godere”, ha concluso.