Lunedi 5 Dicembre

F1, Marchionne apre a clamorosi scenari: “potrei portare la Ferrari in Formula E”

LaPresse/Reuters

Parlando del futuro della Ferrari, Marchionne non ha chiuso le porte ad uno sbarco in Formula E, anche se sono molti i punti interrogativi

Week-end di gara per la Ferrari, oggi si inizia a fare sul serio a Interlagos dove domenica è in programma il Gp del Brasile. Mentre la scuderia di Maranello si concentra sull’appuntamento sudamericano, il presidente Sergio Marchionne analizza e scruta il futuro della sua azienda, non chiudendo la porta ad un eventuale sbarco nella Formula E, la serie riservata alle monoposto elettriche.

LaPresse

LaPresse

Parlando in una teleconferenza con gli analisti della Borsa di New York dopo la positiva trimestrale di cassa, il presidente Ferrari ha svelato i suoi propositi: “ho sfinito per un bel po’ i miei colleghi qui in Ferrari  – sottolinea Marchionne  parlando della Formula Ema bisogna trovare due risposte al problema: la Formula E per come è strutturata oggi necessita della sostituzione della macchina a metà gara perché si esaurisce l’energia disponibile a completare la distanza. Questo non è in linea con la nostra visione di una competizione. In secondo luogo – continua Marchionne – la standardizzazione dei componenti della vettura elettrica è qualcosa che va contro lo spirito della Ferrari, perché impedisce lo sviluppo della monoposto. Penso che qualcosa possa smuoversi in futuro perché si possa arrivare ad avere una monoposto tutta Ferrari, ma non siamo ancora lì oggi“.