Sabato 3 Dicembre

WEC, si chiude l’era Mark Webber: l’australiano diventerà ambasciatore Porsche

LaPresse/Photo4

Mark Webber ha annunciato ufficialmente il suo ritiro dalle corse per diventare ambasciatore della Porsche

Anno di addii, anno di saluti. Il 2016 non sarà solo l’ultima stagione di Jenson Button e Felipe Massa in Formula 1, ma sarà anche l’ultimo anno in cui Mark Webber parteciperà al World Endurance Championship.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Il pilota australiano, infatti, ha fatto sapere che il 19 novembre prenderà parte alla sua ultima gara da pilota professionista, che coinciderà con la 6 Ore del Bahrain. L’ultima apparizione prima di dedicarsi anima e corpo al nuovo ruolo che sarà quello di ambasciatore speciale della Porsche. Un incarico importante che includerà anche la ricerca di nuovi talenti e la formazione di questi per prepararli eventualmente ad un futuro con la casa di Stoccarda. “Mark Webber rappresenta tutti i valori che Porsche cerca: sportività, talento, semplicità e dedizione al lavoro per arrivare al successo” ha commentato Oliver Blume, Presidente del consiglio esecuitivo di Porsche. “E’ sempre dispensatore di ottimi consigli e sa sempre ascoltare. Voglio ringraziarlo per le grandi prestazioni fornite a Porsche nel corso della sua carriera nel WEC assieme a noi e sono molto contento che rimanga in Porsche nel prossimo futuro“. Contento della scelta anche lo stesso Mark Webber: “Porsche è il marchio che ho amato di più, quello che speravo di raggiungere e l’ho fatto. Mi mancherà la velocità pura, la deportanza in macchina, la concorrenza, ma voglio lasciare ad alto livello e non vedo l’ora di ricoprire i miei nuovi ruoli“.