Domenica 4 Dicembre

Volley, si avvicina la seconda giornata del campionato italiano femminile di Serie A: il programma

FILIPPO RUBIN

Samsung Gear Volley Cup: Montichiari-Novara apre il 2° turno sabato alle 18.30 su Rai Sport HD. Domenica big match tra Scandicci e Bergamo, Casalmaggiore-Monza si recupera il 2 novembre

Mentre la Pomì Casalmaggiore è in piena corsa per uno dei tre gradini del podio del Mondiale per Club in corso a Manila, nelle Filippine (la semifinale con il Volero Zurigo sarà trasmessa sabato alle 14.00 circa in diretta su Rai Sport HD al termine dello slalom gigante di sci alpino), nel weekend è in programma la 2^ giornata della Samsung Gear Volley Cup di Serie A1 Femminile. Cinque gare e non sei tra sabato e domenica, proprio perché il match tra le rosa di Gianni Caprara e il Saugella Team Monza è stato rinviato a mercoledì 2 novembre. Il turno di Campionato si aprirà con il consueto anticipo in diretta su Rai Sport HD (canali 57 e 557 del digitale terrestre, telecronaca affidata a Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta) tra Metalleghe Montichiari e Igor Gorgonzola Novara, con la prima battuta prevista per le 18.30. Delle quattro gare domenicali, solo quella tra Savino Del Bene Scandicci e Foppapedretti Bergamo pone di fronte due formazioni che hanno vinto i rispettivi match della 1^ giornata. Ancora toscana l’avversaria dell’Imoco Volley Conegliano: dopo il ko interno con Scandicci, le pantere tricolori saranno di scena al Mandela Forum, casa de Il Bisonte Firenze. La Liu Jo Nordmeccanica Modena esordisce al PalaPanini ospitando il Club Italia Crai, mentre il Sudtirol Bolzano affronterà al PalaResia la Unet Yamamay Busto Arsizio.

La giornata

Saranno Metalleghe Montichiari e Igor Gorgonzola Novara ad aprire le danze della 2^ giornata della Samsung Gear Volley Cup. Due squadre che hanno ricevuto risposte diverse dall’esordio di Campionato: le bresciane hanno lasciato i tre punti al Saugella Team Monza, mentre le azzurre hanno messo al tappeto il Sudtirol Bolzano. Per questo l’esordio casalingo per le ragazze di Leonardo Barbieri è doppiamente importante. Non solo per salutare i tifosi del PalaGeorge con una vittoria, ma anche per verificare l’impatto sul torneo di un roster che ha recuperato anche Jelena Nikolic, schiacciatrice titolare, assente a Monza ma rientrata in campo nell’amichevole settimanale con Bolzano e autrice di 20 punti. Sanja Malagurski, la migliore realizzatrice della giornata con 24 punti, ritroverà la squadra con cui ha esordito in Italia nel 2011. Anche Marco Fenoglio, coach della Igor, avrà l’intera squadra a disposizione dopo il recupero di Celeste Plak, costretta in panchina al debutto per un leggero infortunio al dito della mano nel riscaldamento con Bolzano e ora disponibile. L’olandese si candida a un posto nello starting six, insidiando una tra Francesca Piccinini e Judith Pietersen, che si sono ben comportate contro le altoatesine. Punto fermo Katarina Barun, pressoché perfetta al PalaIgor (21 punti con il 73% di attacco).

Novara arriva da una prestazione maiuscola contro Bolzano ed è una squadra molto tecnica: siamo consapevoli delle difficoltà che dovremo affrontare – ammette Barbieri –. Ma davanti al nostro pubblico, che ci supporta sempre con tanto cuore, abbiamo una spinta emotiva in più che può aiutarci a fare la differenza, assieme ad una battuta efficace e al lavoro attento e costante a muro. Queste sono le armi migliori che abbiamo per dire la nostra contro Igor“.

stefania sansonna1Arriviamo da una settimana positiva e impegnativa, come tutte quelle vissute dall’inizio dei lavori – spiega il libero azzurro Stefania Sansonna – e sappiamo che ci attende una partita per tante ragioni delicata. Innanzitutto perché è la prima trasferta, poi perché ci troviamo di fronte un avversario valido e capace, anno dopo anno, di crescere sempre più nel nostro massimo campionato. Al match loro arrivano da una sconfitta e questo farà sì che vogliano in tutti i modi riscattarsi, cercando di complicarci la vita e di mettersi in mostra davanti al proprio pubblico. Dobbiamo scendere in campo cattive. Serve un approccio aggressivo e determinato, uguale a quello messo in campo con Bolzano“.

Il Bisonte Firenze dopo Bergamo affronta un’altra delle squadre di prima fila del Campionato, l’Imoco Volley Conegliano. Le toscane di Marco Bracci devono far fronte a una situazione fisica non ottimale, con Marta Bechis non ancora al 100% e Valeria Rosso e Raffaella Calloni – grande ex del match – non ancora certe di poter scendere in campo. Positive, però, le risposte ottenute dalla portoricana Stephanie Enright in banda e da Vittoria Repice al centro, in attesa che l’ultima arrivata Bayramova prenda confidenza con le compagne. Per le pantere di Davide Mazzanti il desiderio di riscattare il ko interno con l’altra squadra fiorentina, la Savino Del Bene Scandicci. Il coach delle gialloblù in settimana ha spiegato la filosofia che contraddistinguerà la gestione del team: “Ho a disposizione nella rosa di questa stagione tante opzioni e tante opportunità, abbiamo il talento e le possibilità per poter inserire giocatrici in determinati momenti del match a seconda delle differenti abilità individuali. I cambi sono delle opportunità di mettere pressione sulle avversarie, ma non solo in situazioni di svantaggio come è la normalità, ma anche per incrementare un vantaggio, per cambiare ritmo alla partita. La cultura del ‘posto fisso’ e del considerare un ‘fallimento’ la sostituzione, cosa che fa parte della consuetudine nel nostro mondo, va messa da parte“. E in vista del match di domenica: “Sabato nella prima alcune cose hanno funzionato bene, altre come ad esempio la battuta tattica non sono state gestite come volevamo, e su questo come su altri espetti dobbiamo lavorare molto, fissando concetti precisi e seguendoli in gara. Comunque il gruppo è molto reattivo, stiamo lavorando bene e già domenica con Il Bisonte conto di vedere miglioramenti in campo“.

Il 3-0 conseguito sul campo di Busto Arsizio ha immediatamente acceso i riflettori sulla Liu Jo Nordmeccanica Modena, una delle serie pretendenti alla conquista dello Scudetto che da inizio novembre si destreggerà tra Samsung Gear Volley Cup e i turni preliminari della CEV Champions League. Le bianconere di Lorenzo Micelli sfideranno al PalaPanini il Club Italia Crai di Cristiano Lucchi, in una partita che desta curiosità per ciò che di buono le ragazzine azzurre hanno mostrato al cospetto della Pomì Casalmaggiore nella 1^ di Campionato. “Partire con il piede giusto era importante e noi lo abbiamo fatto nel migliore dei modi vincendo 3-0 a Busto Arsizio – sottolinea Francesca Marcon, posto 4 del team modenese –. Ora dobbiamo già pensare a domenica, quando giocheremo contro il Club Italia, una squadra giovane ma motivata e al tempo stesso forte e talentuosa. L’importante sarà scendere in campo con la giusta concentrazione e pensare a quello che si fa giorno dopo giorno. Mi auguro che il PalaPanini si riempia di gente. Ne abbiamo davvero bisogno, quindi invito tutti a venire perché per noi è importantissimo“. La Liu Jo Nordmeccanica troverà dall’altra parte della rete una formazione al completo – fatta eccezione per Vittoria Piani, che sta proseguendo nel suo percorso di riabilitazione -, che si presenterà probabilmente con la stessa formazione di 10 giorni fa: Orro in palleggio, Egonu opposto, Botezat e Mancini al centro, Melli e Perinelli schiacciatrici e De Bortoli libero. “Sarà una partita difficile come lo sono tutte per noi in questa categoria – dice Melli –. Durante la settimana ci siamo preparate molto intensamente e siamo un po’ stanche, ma arriveremo pronte alla gara. La chiave sarà come sempre la nostra ricezione: parte tutto da lì, poi per fortuna c’è una regista straordinaria come Orro che sa come far girare il gioco. A livello personale sono molto soddisfatta del mio esordio (15 punti con il 64% offensivo): non me lo aspettavo assolutamente, pensavo che il salto dalla B1 alla A1 per me sarebbe stato troppo alto. E’ andata bene, sinceramente ho pensato solo a rendermi utile per la squadra“.

La Savino Del Bene Scandicci, autrice dell’impresa del 1° turno con il successo al PalaVerde, ospita la Foppapedretti Bergamo in quello che può essere definito il big match di giornata. Non solo perché le due squadre hanno entrambe vinto all’esordio, ma anche per la qualità dei roster a confronto: tra le fiorentine di Mauro Chiappafreddo ha brillato la coppia di centrali formata dalla brasiliana Adenizia da Silva (19 punti con il 68% di realizzazione) e Valentina Arrighetti (13 con 4 muri). ‘Piske’ è una delle grandi ex della partita, insieme a Enrica Merlo, Sara Loda e Chiara Scacchetti, ma come accaduto contro l’Imoco – squadra con la quale ha conquistato il tricolore l’anno scorso – l’emozione non avrà ripercussioni sul suo apporto tecnico e agonistico. Scandicci tenterà di sfatare un tabù, visto che nei 4 precedenti con le orobiche è sempre uscita sconfitta: “Bergamo è una squadra con tanta storia e detentrice della Coppa Italia – precisa Chiappafreddo -. Un roster di altissimo livello del quale ho tanto rispetto e nessuna paura. Auspico tanto pubblico per assistere ad un’altra battaglia sportiva”. Per la ‘Foppa’ si tratta di un esame importante dopo il buon esordio con Firenze, in cui Lo Bianco ha gestito al meglio tutte le armi offensive a disposizione. Ampia scelta per coach Stefano Lavarini, che nell’allenamento congiunto infrasettimanale con Monza ha ruotato tutte le pedine a propria disposizione, compresa Paola Cardullo, che si è messa alle spalle l’intervento chirurgico alla caviglia.

L’incontro tra Sudtirol Bolzano e Unet Yamamay Busto Arsizio metterà di fronte due squadre uscite deluse dalla prima stagionale. Le altoatesine di Francois Salvagni si sono arrese nettamente a Novara, mentre le farfalle di Marco Mencarelli si sono mostrate troppo discontinue nell’impegno interno con Modena. Il PalaResia sarà dunque teatro di una sfida interessante e accesa, particolarmente sentita per Valeria Papa, bandiera del Neruda che l’anno scorso vestì la maglia delle biancorosse: “Per me è stato un onore vestire la maglia di una realtà gloriosa come quella di Busto Arsizio – racconta la schiacciatrice – ringrazierò sempre staff e società che mi hanno dato questa occasione. Ho avuto l’occasione di crescere molto e sarà un piacere incontrare domenica tante persone con le quali ho condiviso una bella avventura. Domenica sarà una partita molto impegnativa, ma tutta da giocare. La prima cosa che dovremo fare è dimostrare di aver ‘capito la lezione’ di Novara, che sappiamo cosa abbiamo sbagliato domenica scorsa e cosa dovremo fare adesso”. Ex del match anche Christina Bauer, centrale bustocca nell’indimenticabile 2012, e la dominicana Brayelin Martinez, esplosa a Bolzano e ora farfalla. “I progressi della squadra si vedono di giorno in giorno durante gli allenamenti – avverte Noemi Signorile, regista della Unet Yamamay -, la partita con Modena ci ha dato tante indicazioni sul lavoro da fare e sono sicura che domenica a Bolzano si vedranno nuovi miglioramenti. Il loro sestetto è poi allestito, con diverse giocatrici esperte che possono fare la differenza: penso alla palleggiatrice Pincerato, a Christina Bauer e all’olandese Grothues su tutte. In ogni caso guardiamo alla nostra metà campo e pensiamo a fare le nostre cose come sappiamo per iniziare a muovere la classifica”.

IL PROGRAMMA DELLA 2^ GIORNATA

Sabato 22 ottobre, ore 18.30 (diretta Rai Sport HD)
Metalleghe Montichiari – Igor Gorgonzola Novara
ARBITRI: Feriozzi-Turtù  ADDETTO VIDEO CHECK: Cristoforetti
Domenica 23 ottobre, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Il Bisonte Firenze – Imoco Volley Conegliano 
ARBITRI: Piana-Piperata  ADDETTO VIDEO CHECK: Angelucci
Liu Jo Nordmeccanica Modena – Club Italia
ARBITRI: Fretta-Venturi  ADDETTO VIDEO CHECK: Tundo
Savino Del Bene Scandicci – Foppapedretti Bergamo
ARBITRI: Zavater-Vagni  ADDETTO VIDEO CHECK: Paolieri
Sudtirol Bolzano – Unet Yamamay Busto Arsizio
ARBITRI: Talento-Sessolo  ADDETTO VIDEO CHECK: Miggiano
Mercoledì 2 novembre, ore 20.30
Pomì Casalmaggiore – Saugella Team Monza

LA CLASSIFICA

Igor Gorgonzola Novara 3, Liu Jo Nordmeccanica Modena 3, Foppapedretti Bergamo 3, Saugella Team Monza 3, Pomì Casalmaggiore 2, Savino Del Bene Scandicci 2, Imoco Volley Conegliano 1, Club Italia 1, Metalleghe Montichiari 0, Il Bisonte Firenze 0, Unet Yamamay Busto Arsizio 0, Sudtirol Bolzano 0.