Domenica 4 Dicembre

Vela: a Fiumicino la premiazione dell’Armatore dell’Anno UVAI-Trofeo Sergio Masserotti 2016

Venerdì 21 ottobre, al Nautilus Yacht Club, a Fiumicino, è in programma la premiazione dei vincitori dell’Armatore dell’Anno UVAI-Trofeo Sergio Masserotti 2016, con titolo assoluto conquistato da Peppe Fornich del Grand Soleil 37 Sagola Biotrading

Archiviata la stagione di vela d’altura 2016 e in attesa che tutti i numerosi Campionati Invernali organizzati lungo la penisola prendano il via, è tempo di premiazioni per l’Unione Vela d’Altura Italiana (UVAI), l’associazione di classe riconosciuta dalla Federazione Italiana Vela che riunisce i quasi 2000 armatori impegnati nel circuito agonistico delle regate a rating.

Nautilus YCVenerdì prossimo, 21 ottobre, a Fiumicino, alle ore 18 presso la nuova sede del Nautilus Yacht Club in via Monte Cadria 127, è in programma la premiazione dell’Armatore dell’Anno UVAI-Trofeo Sergio Masserotti 2016, il riconoscimento che premia i migliori armatori della stagione sulla base di una classifica che comprende tutte le principali manifestazioni nazionali di vela d’altura a rating, sia tra le boe che offshore, per un totale di 42 eventi che hanno coinvolto ben 818 barche.

Una vera e propria “maratona del mare”, che quest’anno ha premiato meritatamente il Grand Soleil 37 Sagola Biotrading del siciliano Peppe Fornich, tesserato per lo Yacht Club Favignana, vincitore assoluto della classifica overall (e in Classe 3) dell’Armatore dell’Anno UVAI-Trofeo Sergio Masserotti 2016, grazie agli ottimi risultati conseguiti durante la stagione (tra cui il titolo Italiano di classe conquistato nelle acque di casa), nello specifico al Campionato Nazionale Basso Tirreno e Ionio a Cefalù, al Campionato Nazionale del Tirreno a Napoli, al Campionato Italiano Assoluto di Palermo, alla recente Coppa Italia di Fiumicino, alla Regata dei Tre Golfi di Napoli e alla Palermo-Montecarlo (per la classifica dell’Armatore dell’Anno valgono i sei migliori risultati della stagione).

I vincitori delle singole classi sono invece il romano Andrea Pietrolucci, armatore del Mylius 14E55 Milù III (CV Fiumicino), primo in Classe A e secondo overall dietro Sagola, Maurizio Pavesi, armatore dell’X-41 Le Coq Hardì del Circolo del Remo e della Vela Italia (Classe 1), il Presidente dell’UVAI Francesco Siculiana, armatore del Grand Soleil 40 Alvarosky del Centro Velico Siciliano (Classe 2), Frederic Roncone, armatore dell’Este 31 Loucura Zentrum del Circolo Nautico Caposele (Classe 4-5) e Andrea Cavagnis del Fat 26 Mind The Gap del Circolo Velico Il Portodimare (Classe Minialtura).

Come già anticipato, gli ambiti trofei dell’Armatore dell’Anno UVAI 2016 saranno consegnati ai rispettivi vincitori venerdì prossimo, 21 ottobre, a partire dalle ore 18, presso la sede del Nautilus Yacht Club, a Fiumicino, nel corso di un evento che comprenderà anche la premiazione della Coppa Italia UVAI 2016, regata che si è disputata a Fiumicino nel primo week end di ottobre (dopo un primo rinvio per le pessime condizioni meteo) e che è stata vinta da Milù III di Pietrolucci proprio davanti al Sagola di Fornich, nonché la presentazione del XXXVI Campionato Invernale di Roma-Trofeo Città di Fiumicino, manifestazione organizzata dal Circolo Velico Fiumicino, con la collaborazione del Nautilus Marina, che prenderà il via domenica 30 ottobre e si svilupperà su 10 giornate di regata, con conclusione prevista per domenica 12 marzo 2017.

Tre eventi in uno dunque, ma non solo. Perché una volta terminate le premiazioni e la presentazione, nei magnifici spazi del nuovo bistrot Quarantunododici (situato nella nuova struttura del Nautilus Marina, con il celebre ristorante Il Tino e una moderna SPA) ai fortunati presenti sarà offerto uno speciale Apericena elaborato nientemeno che dallo chef stellato Daniele Usai, un vero campione mondiale dei fornelli che per l’occasione presenterà una serie di ricette realizzate secondo uno stile incentrato sull’identità del luogo e sulle peculiarità della cucina dello stesso Usai, chef che con il Tino ha ottenuto una meritata fama a livello internazionale. Il tutto – vera e propria ciliegina sulla torta – accompagnato dalle note di un pianista, che allieterà la serata dei presenti con un’esibizione live.