Sabato 3 Dicembre

Triangolo Maxi-Wanda-Icardi, dall’Argentina sicuri: “la mafia si offrì per picchiare Maurito”

LaPresse/Spada

I fatti risalgono a due anni fa, quando un gruppo di ‘mafiosi’ avrebbe chiesto a Maxi Lopez di dare una lezione a Icardi. A rivelarlo è il giornalista argentino Monti

La mafia nel triangolo Maxi Lopez-Wanda Nara-Icardi. Sì, avete capito bene! Cosa nostra si sarebbe offerta di risolvere la questione tra i due attaccanti argentini, chiedendo a Maxi Lopez di poter intervenire per dare una lezione a Icardi.

wanda nara maxi lopezLa gravissima accusa rimbalza direttamente dall’Argentina, è il conduttore di Bien Arriba Carlos Monti a rivelarla, sottolineando come i fatti risalgano ai primi mesi del 2014, quando Maxi Lopez tornò a giocare a Catania dopo pochi mesi dalla separazione da Wanda Nara. “Vuoi che andiamo da lui? Vuoi che gli rompiamo le gambe? Che non giochi più a calcio?” le richieste fatte a Maxi da alcuni individui accostatisi alla sua auto in una sera di due anni fa. Un’offerta rifiutata dall’attaccante argentino il quale avrebbe però ricevuto il numero di telefono del capo di quei loschi individui nel caso in cui avesse cambiato idea. La replica di Wanda Nara non si è fatta attendere, rispondendo a muso duro al giornalista: “Monti non riesce a intervistare né me né Mauro e parla con la mafia siciliana… Quando non hai notizie, te le inventi: chiaro!“.