Domenica 11 Dicembre

Tennis, Murray e quelle strategie nel block-notes: “dite alla regia di non inquadrarlo!”

LaPresse/PA

Andy Murray si è lamentato dell’invadenza delle telecamere, intente a spiare i suoi ‘appunti’ con le strategie da usare contro Dimitrov

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Bigliettini, appunti e block-notes: Andy Murray si affida ai ‘vecchi’ carta e penna per scrivere le informazioni legate alle strategie da adoperare in partita. Anche nella finale di Pechino contro Dimitrov, Murray si è affidato ai foglietti, da guardare in ogni pausa per restare concentrato. “Non fare in modo che lui comandi gli scambi” e soprattutto “stai calmo e respira” i consigli più importanti.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

La telecamera ha beccato Murray intento a consultare i suoi appunto e il tennista scozzese nel post partita si è lamentato dell’invadenza delle telecamere. “Non mi piace che tutti lo sappiano perché sono appunti personali – ha dichiarato Andy Murray – Cerco di coprirli perché voglio tenerli per me. Ma ad ogni modo penso che a volte quando c’è pressione nei momenti importanti può essere facile pensare ad altre cose o distrarsi. A volte ad alcuni cambi campo dò un’occhiata per concentrarmi sulle cose che possono farmi vincere. L’ho trovato d’aiuto, ma non mi piace che gli addetti ai lavori entrino quasi nella mia borsa. Non è che tutti debbano vederlo, altrimenti lo attaccherei alla sedia dell’arbitro“.