Venerdi 9 Dicembre

Vuelta Spagna 2016, Quintana spiega: “volevamo difenderci e lo abbiamo fatto”

LaPresse/EFE

Nario Quintana ieri ha guadagnato su Froome minuti importanti che userà per difendersi alla crono-scalata. Il ciclista ha reali possibilità di vittoria finale

Ieri Nairo Quintana ha migliorato la sua classifica avvantaggiandosi ulteriormente sui suoi rivali. Un vero e proprio attacco che ha portato il ciclista della Movistar ad essere quasi certo della vittoria. Un vantaggio che può gestire per la temuta crono-scalata di domani dove probabilmente si deciderà la Vuelta di Spagna. “Inizialmente si è mosso Alberto e Chaves lo ha inseguito essendo in lotta con lui per il podio. Ho visto che si era leggermente staccato Froome, così mi sono messo io a fare un buon ritmo, ma sono arrivati altri attacchi. Oggi volevamo difenderci e lo abbiamo fatto. La squadra ancora una volta è stata molto forte e mi hanno sempre aiutato“, le parole del ciclista leader della classifica riportate su www.cyclingpro.net.
Buona la prova dei suoi gregari nell’intera salita, poco adatta alle sue condizioni, ma nel finale il ciclista colombiano ha estratto una accelerazione che lo ha portato in cima davanti al gruppo dei Big. Se domani il ciclista della Movistar reggerà agli attacchi di Froome, la maglia rossa virtuale diventerà definitiva.