Domenica 4 Dicembre

Pjaca, melodia Juventus: “studio Dybala e vinco la Champions. Allegri? Ecco cosa dico”

LaPresse/Daniele Badolato

Pjaca, talento della Juventus, questa sera tonerà nella sua Zagabria ma in mente c’è solo il bianconero: “se segno non esulto”

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Pjaca, voglia di Juventus – “Se potessi tornare indietro? Rifarei assolutamente la stessa scelta, certo! Sono in uno dei club migliori al mondo, sto bene alla Juventus. Qui posso imparare. Voglio fermarmi a Torino per tanti anni ancora.  23 milioni sono tanti soldi, lo so, ma c’è chi è stato pagato di più come Higuain e Pjanic. In realtà non mi mette pressione l’argomento, io penso solo a farmi trovare pronto”, firmato Marko Pjaca. Il talento croato arrivato questa estate in bianconero, questa sera tornerà nella sua Zagabria per la sfida di Champions contro la Dinamo.

LaPresse/Daniele Bottallo

LaPresse/Daniele Bottallo

Pjaca, voglia di Juventus –Se segnassi, non esulterei. Sono eccitato, più che emozionato. Allo stadio ci saranno i miei amici e la mia famiglia. Mi hanno chiesto 25 magliette della Juventus e – svela Pjaca in un’intervista concessa a TuttoSport –  anche tanti biglietti! Deciderà Allegri se darmi un’opportunità oppure no. Non vedo l’ora di mostrare cosa sono in grado di fare”. Già, perché al momento il problema è proprio quello: Pjaca ha talento, ma non gioca. Allegri non lo vede ancora pronto.

LaPresse/Daniele Bottallo

LaPresse/Daniele Bottallo

Pjaca, voglia di Juventus – “Il rapporto con Allegri è ottimo, anche se è un normale rapporto tra allenatore e giocatore. Mi sta insegnando molto sotto il profilo tattico, è fondamentale perchè mi sta aiutando nel capire il calcio italiano. Tutti vorrebbero giocare con continuità, ma sono giovane e devo ancora crescere. Il gol non è un’ossessione io mi sento più un centrocampista. Per posizione studio molto in allenamento ciò che fa Dybala, ma cerco di imparare da tutti. La Juventus è attrezzata per vincere la Champions. Dovremo giocarcela con altre 3 o 4 squadre, ma daremo il massimo”.