Venerdi 9 Dicembre

Nuoto, Phelps tra risate e commozione: “ecco cosa farò in futuro” [FOTO]

LaPresse/Omar Abd el Naser

Michael Phelps piange, scherza e firma papere gonfiabili a Che tempo che fa

E’ passato poco più di mese dalle Olimpiadi di Rio 2016 e le imprese dei campioni di tutto il mondo sono ancora sulla bocca di molti. A rimanere impresso nella mente e nel cuore di tutti è stato Michael Phelps, che in Brasile ha messo fine alla sua carriera, conquistando sei fantastiche medaglie. Il nuotatore statunitense è stato ospite ieri sera di Fabio Fazio a “Che tempo che fa” su RaiTre e, tra le altre cose, ha ribadito di non tornare sui suoi passi: “no no, basta, è finita“, ha dichiarato. “Nel 2012 ero arrivato a un punto che non volevo più gareggiare, mi sono obbligato ad andare (ai Giochi di Londra, ndr). Dopo questa pausa ho ritrovato quella passione che non ero più sicuro di andare“, ha aggiunto il campione vincitore di 28 medaglie olimpiche (23 ori, 3 argenti e 2 bronzi), in carriera.

Ho anche altre cose in mente, occuparmi della mia fondazione, insegnare. Se mi metti con i bambini, mi ritrovo assolutamente, è entusiasmante vedere Boomer (il figlio, avuto dalla fidanzata Nicole, ndr) che cresce ogni giorno. Quando andrà a scuola porterò un paio di medaglie, così vedranno cosa faceva il babbo…“, ha spiegato Phelps sul suo futuro.

L’acqua è un posto zen per me, in piscina mi sento a casa. Da Rio ho nuotato ancora un paio di volte, sono stati gli allenamenti migliori. Silenzio totale e cervello libero: sono fortunato ad avere avuto questa passione ed essere arrivato così lontano“, ha concluso il campione statunitense che alla fine della puntata ha autografato una ciambella a forma di papera portata in studio da Fazio.