Venerdi 2 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016 – Kuznetsova furiosa: “non mi hanno garantito nemmeno la sicurezza!”

LaPresse/XinHua

La Kuznetsova continua ad attaccare l’organizzazione di Rio 2016: questa volta nel mirino i campi di gioco, il servizio e… la sicurezza!

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Furiorsa più che mai Svetlana Kuznetsova in queste Olimpiadi di Rio 2016. La tennista russa ha rivolto una serie di attacchi all’organizzazione delle Olimpiadi, prendendo di mira: i campi da gioco, lo stato del Villaggio Olimpico, i raccattapalle e la sicurezza! Secondo quanto riportato da “TennisWorldItalia”, la Kuznetsova avrebbe avuto un problema con le prenotazioni del campo dall’enamento: “il mio coach voleva prenotare un campo d’allenamento ma gli è stato detto che era già stato prenotato da Nishikori. Quale Nishikori? Perchè Nishikori? Non ti so dire se sia uno stadio o una fabbrica… è più un cantiere abbandonato“.

La tennista critica anche il Villaggio Olimpico: “gli allenatori non possono utilizzare i buoni pasto al ristorante dopo le 16:00. Ieri Toni Nadal era furioso per questo. Anche gli spagnoli erano furiosi perchè non hanno potuto avere i biglietti per il match di Rafa. Hanno dovuto comprarli. Niente montepremi, niente biglietti omaggio”.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Neanche raccattapalle e telecamere si salvano dalla sua furia: stanno lì guardandosi una con l’altra come per chiedere: ‘prenderai quella palla?‘. Poi quando abbiamo giocato il doppio la pattuglia televisiva camminava proprio dietro di noi in campo come se fossimo al mercato. Forse le giovani giocatrici sono troppo timide a dirlo, ma credetemi, non riesco a trattenermi“.

Ultima ma non meno importante, la sicurezza: “volevo a tutti i costi affittare un appartamento privato durante le Olimpiadi ma gli organizzatori non ci hanno garantito la sicurezza sufficiente se avessimo optato per quella scelta“.