Mercoledi 7 Dicembre

Olimpiadi di Rio 2016: il primo oro del Brasile proviene dalle favelas [FOTO]

LaPresse/Reuters

Rafaela Silva, judoka oro alle Olimpiadi di Rio 2016, ha una storia incredibile: dalle favelas all’olimpo brasiliano

La brasiliana Rafaela Silva, vincitrice della medaglia d’oro nel torneo di Judo alle Olimpiadi di Rio 2016, porta con sè una storia incredibile. La ragazza proviene infatti dalle praterie del sud della Amazzonia, nella favela Cidade de Deus, a 2 chilometri da Rio de Janerio. L’infanzia della judoka è stata difficile: nella città dove ha vissuto, le sparatorie, i morti e i feriti erano la routine quotidiana.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Per tentare di togliere la ragazza da questo ambiente duro e molto difficile, i genitori hanno iscritto Rafaela Silva ad una scuola di judo.
In Italia, è uscito persino un film sulla favela brasiliana col titolo City of God, dove viene raccontata la violenza che gli abitanti subiscono ogni giorno.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

La pellicola ha vinto diversi riconoscimenti internazionali. Nel 2012, Rafaela Silva, dopo la pessima prestazione alle Olimpiadi di Londra, è stata vittima di razzismo dai suoi stessi cittadini. Per questo motivo, la judoka pensò seriamente di lasciare l’attività agonistica. Ma nel 2013 fortunatamente riprese gli allenamenti finendo oggi sul gradino più alto alle Olimpiadi di Rio 2016. Un risultato splendido perla favela Cidade de Deus che, da questo momento in poi, non sarà ricordata solo per la violenza ma anche per la medaglia d’oro di Rafaela Silva.

Ora un sacco di ragazze della sua età sarà in grado di dire: ‘posso fare qualcosa di buono, anche io’. Se qualcuno in Brasile conquista un oro è grande, ma grazie alla questa storia, la vittoria di Rafaela Silva, la rende meglio“, ha dichiarato il volontario olimpico Patrick Gonçalves al theguardian.com.