Lunedi 5 Dicembre

Rio 2016, il sogno di Mark diventa realtà: tedoforo a soli 13 anni, dopo una brutta malattia [FOTO e VIDEO]

Il 13enne Mark O’Brien corona il suo sogno dopo una brutta malattia: portare la fiaccola olimpica

Manca poco ormai per le Olimpiadi di Rio 2016. Le danze si apriranno ufficialmente il 5 agosto con la cerimonia inaugurale, ma già il 3 agosto si potrà assistere alle prime partite di calcio maschile e femminile, mentre le altre gare inizieranno il 6 agosto.

La cerimonia d’apertura, dove per l’Italia sarà Federica Pellegrini la portabandiera, si terrà allo Stadio Maracanà: le rappresentative di tutti i paesi saranno presenti per ballare, cantare e soprattutto assistere all’accensione del braciere olimpico.

La torcia, che poi accenderà il fuoco alla cerimonia, sta per completare il suo percorso e, ieri, ha visto un tedoforo speciale. Un giovane irlandese ha infatti visto avverarsi il suo sogno. Brian O’Mark, l’unico irlandese a portare la fiaccola olimpica, aveva espresso questo desiderio nel lontano 2012, per motivare sè stesso dopo aver scoperto di avere una brutta malattia: una malattia che compromette il sistema immunitario e che aveva impedito a Mark di camminare.

Nel 2014 il giovane è stato operato e adesso ha potuto coronare il suo sogno e, ieri, in Brasile, ha potuto correre con in mano la fiaccola olimpica. Mark aveva scritto una lettera al presidente del comitato organizzatore di Rio, spiegando il suo sogno e chiedendogli una possibilità per realizzarlo.

When dreams become reality 😍 13-year-old Mark O’Brien carries the #OlympicFlame, a dream he’s had since 2012! pic.twitter.com/pf8oBmXSFT