Venerdi 9 Dicembre

Rio 2016: definiti tutti gli arcieri partecipanti alle prossime Olimpiadi

A sorpresa esclusa dalla Costa D’Avorio Carla Frangilli, sorella dell’Olimpionico Michele Frangilli. Al suo posto un’atleta greca. La Commissione Tripartitica ha inserito anche gli altri 6 atleti mancanti

È stato definito il tabellone definitivo dei partecipanti alle gare arcieristiche del Sambodromo di Rio de Janeiro. L’elenco completo dei partecipanti, individuale e a squadre, nei link in fondo alla news.

GLI ULTIMI 6 ATLETI CHE HANNO OTTENUTO IL PASS

Sono stati definiti anche i 6 arcieri che dovevano chiudere il tabellone dei 64 partecipanti nella gara maschile e femminile. La Commissione Tripartitica ha inserito i seguenti nominativi.
Maschile – Tra gli uomini hanno avuto accesso il giovane arciere della Libia Ali El Ghrari. Diciannovenne, ha preso parte ai Giochi Olimpici Giovanili di Nanchino 2014. Con la sua presenza la Libia farà il suo esordio arcieristico ai Giochi Olimpici.
Il 21enne Areneo David, in forza a Malawi, deve il suo esordio ai Giochi grazie al lavorosvolto in Africa dalla coach sudcoreana Sally, per il quadriennio 2009-2012 in forza alla Nazionale Olimpica azzurra, con la quale ha preso parte anche ai Giochi di Londra 2012 seguendo il trio femminile composto da Natalia Valeeva, Pia Lionetti e Jessica Tomasi. Sally ha curato per World Archery un piano di sviluppo del tiro con l’arco in Africa e il giovane Areneo è uno dei prodotti migliori di questo lavoro di promozione.
Avrà l’onore di essere il primo arciere partecipante ai Giochi per conto del Nepal il 36enne Jitbahadur Muktan. Per lui nessuna partecipazione alle gare internazionali World Archery come Mondiali o Coppa del Mondo, ma ha ottenuto 642 punti – utili per avere i minimi di ammissione alle Olimpiadi – agli ultimi Giochi Asiatici.
Femminile – In gara al Sambodromo anche la 26enne Kharma,del Bhutan, l’unica Nazione al mondo che considera il tiro con l’arco come sport nazionale. Il suo debutto internazionale è datato 2012 e per lei sarà la prima volta alle Olimpiadi.
La 22enne Shamoli Ray sarà una dei 5 atleti che rappresenteranno a Rio de Janeiro il Bangladesh. Nonostante la giovane età vanta 6 anni di esperienza internazionale nel tiro con l’arco. Si è classificata 80^ al Mondiali di Copenaghen 2015.
La terza atleta femminile che ha ottenuto il pass è l’arciera 29enne di Myanmar Htwe San Yu che vanta il suo esordio internazionale nel 2005. Da Sydney 2000 ad oggiil Nyanmar è sempre stato presente nelle gare arcieristiche ai Giochi.

DOCCIA FREDDA PER CARLA FRANGILLI 

Per Carla Frangilli, sorella dell’olimpionico azzurro Michele Frangilli, è arrivata una doccia fredda in extremis: l’arciera gallaratese aveva preso la cittadinanza della Costa d’Avorio cinque anni fa, dopo che il padre Vittorio Frangilli è divenuto C.T. della Nazionale ivoriana. Dopo aver ottenuto il pass olimpico nelle gare di qualificazione riservate al continente africano, la federazione arciereristica ivoriana ha deciso di ritirare in extremis la carta olimpica femminile (sembrerebbe per motivi legati al passaporto). In pratica ai Giochi ci sarà solamente il papà dei due arcieri italiani (Michele Frangilli è la riserva del terzetto composto da Nespoli, Galiazzo e Pasqualucci), Vittorio Frangilli, perché la Costa d’Avorio sarà comunque in gara nel maschile René Kouassi, atleta di origine francese.

Carla Frangilli è stata invece sostituita dall’atleta greca Evangelia Psarra la quale, in base alle regole di riallocazione dei pass olimpici, ne aveva diritto per i risultati ottenuti nell’ultimo torneo di Qualificazione Olimpica di Antalya (Tur).