Domenica 4 Dicembre

Euro2016 – Italia, Tavecchio non dimentica: “ora tutti sul carro, prima…”

LaPresse/ Fabio Ferrari

Il giorno dopo la bruciante eliminazione con la Germania, il presidente della FIGC Tavecchio si complimenta con l’Italia e con Conte

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Italia, parla Tavecchio – “Sono anche contento del fatto che il popolo italiano grazie alla Nazionale è tornato ad essere unito. Siamo riusciti a ritrovare una Nazionale che era totalmente smarrita, non c’era più il rango che compete all’Italia, dimostrato oggi da quanto siamo in voga nella stampa internazionale”. C’è tanto orgoglio nelle parole di Carlo Tavecchio all’indomani della sconfitta con la Germania arrivata dopo 120 minuti (giocati alla pari con i campioni del Mondo) e 18 interminabili rigori. Intervenuto in conferenza stampa, il Presidente della FIGC si leva qualche sassolino dalla scarpa: “adesso vogliamo costruire in casa un futuro ancora migliore. Penso che sul carro dell’Italia adesso saliranno in tanti, penso che si faranno tante osservazioni anche su di me: io sono qui e finché potrò dare il mio contributo disinteressato e senza compensi sono ampiamente disponibile”

Action Press

Action Press

Italia, parla Tavecchio – Tavecchio svela poi il rapporto con l’attuale ct azzurro: “ho avuto la fortuna di incontrare un condottiero come Conte, che ha costruito con razionalità scientifica tutto. Mentre guardavo la partita vedevo che la nazionale tedesca aveva difficoltà ad entrare nella nostra organizzazione di gioco. Per pochissimo non abbiamo vinto, e certamente questo la deve dire lunga su quella che sarà la partenza. Da qui dobbiamo ripartire ad essere l’Italia, abbiamo fatto delle scelte, e di continuare nel sentiero che è stato tracciato.